Le celebrazioni del 25 aprile a Santa Croce: guarda video e fotogallery

Ad esibirsi il Risveglio Bandistico Kamarinense e Carmelo Barrera con l'inno di Mameli

882

Una ricorrenza importante, nel solco della tradizione e della memoria. Anche la città di Santa Croce Camerina ha celebrato il 74° anniversario della Liberazione d’Italia, che nel 1945 ci ha consegnato un paese libero dai fascismi. La manifestazione ha avuto inizio dal Palazzo Municipale alle 10.30, con la presenza delle cariche istituzionali capeggiate dal sindaco Giovanni Barone, dal vice-sindaco Giovanni Giavatto, dal presidente del Consiglio comunale Piero Mandarà e dal consigliere comunale Luca Agnello, nonchè delle autorità civili e militari, l’Associazione dei reduci e combattenti, la Lega di miglioramento, il gruppo di “Protezione Civile Comunale” e l’Associazione Volontari del Soccorso. Il corteo ha fatto sosta di fronte all’associazione Combattenti e Reduci per l’Onore alla Memoria e si è diretto successivamente in piazza Unità d’Italia per il discorso istituzionale del sindaco e del presidente della locale sezione dei “Combattenti e Reduci” dott. Gaetano Farina.

Dopo la deposizione della corona d’alloro al monumento dei caduti, l’esecuzione del “silenzio” e l’intervento dei ragazzi della dell’istituto Fabio Besta che hanno voluto onorare la memoria dei soldati caduti durante il periodo della guerra di liberazione, il parroco don Salvatore Puglisi infine ha impartito la benedizione. Ad esibirsi con musiche patriottiche, il corpo musicale “Risveglio Bandistico Kamarinense”, diretto dal maestro Giuseppe Zisa e Carmelo Barrera che ha cantato l’inno di Mameli, accompagnato dalla banda.
Guarda il nostro contributo foto/video dell’evento

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.