Bagni pubblici e parcheggi invasi da margherite: l’altra faccia di P.Secca

Distanti da Montalbano, tutte le criticità di primavera. Il video di Agnello sui social

498

Mentre Punta Secca si gode il primo Maggio e la prima giornata di riprese che vede impegnata la Palomar nella realizzazione di tre nuovi episodi del commissario Montalbano, altrove il luccichio sparisce. Come all’ingresso della frazione, dove i bagni pubblici, avvolti nel degrado, risultano (di fatto) inagibili. Lo ha segnalato il consigliere comunale Luca Agnello, che, armato di cellulare, ha mostrato la situazione all’interno dei wc pubblici: “E non posso farvi sentire il fetore” ha spiegato Agnello, il cui post ha provocato decine di reazioni sui social. “Il problema non sono di per sé quei gabinetti – ha spiegato il capogruppo di Liberi di Scegliere a Santa Croce Web -. Ma la loro collocazione. In quel punto, senza un minimo di vigilanza, finiranno sempre per essere vandalizzati. Secondo me dei nuovi servizi igienici, magari a pagamento e autopulenti, andrebbero installati nel centro della frazione. Dati i costi elevati della mediale, non si può sempre pretendere che siano i bar a garantire il servizio”.

Ma anche la questione viabilità, con Punta Secca intasata dai mezzi della produzione tv, è parsa complicatissima. Per di più, l’unico parcheggio pubblico fruibile, collocato in prossimità del supermercato Conad, è diventato un vero e proprio campo di margherite. In molti punti lasciare l’auto è pressoché proibitivo. A un mese e mezzo dall’inizio dell’estate, è già tempo di correre ai ripari.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.