A P.Secca il lungomare dei poeti: ecco la panca-libro per Quasimodo

L'iniziativa di Libri d'aMare. C'è anche una stele con i versi di "Ed è subito sera"

808

La rassegna letteraria Libri d’aMare ha dedicato una panchina-libro a Salvatore Quasimodo in occasione del 60° anniversario del conferimento del Premio Nobel per la Letteratura, un’opera in pietra di Modica realizzata dall’azienda Solarino Marmi s.n.c. che ha sposato in maniera spontanea e gratuita il progetto. La panchina è stata collocata sul lungomare Amerigo Vespucci di Punta Secca, nel cuore della frazione balneare di Santa Croce. Al suo fianco una stele che riporta i versi di una celebre poesia dell’autore: “Ed è subito sera”. Quasimodo, nato a Modica nel 1901, è il primo dei tre protagonisti della cultura che gli organizzatori della rassegna letteraria intendono omaggiare. Un inno alla poesia, alla cultura, al genio del poeta modicano ricordato durante la cerimonia inaugurale dal figlio, l’attore Alessandro Quasimodo, alla presenza delle autorità amministrative del Comune di Santa Croce Camerina, tra cui il sindaco Giovanni Barone. Un ponte ideale che da Punta Secca arriva fino a Modica, dove c’è il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo, gestito dall’associazione Proserpina e recentemente entrato a far parte delle Case della Memoria.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.