L’emozione di una presenza sempre viva: ecco il Memorial Mandarà

Basket: l'evento dedicato a Giannunzio si terrà a Santa Croce dal 10 al 15 giugno

313

E’ stata presentata ieri, in una biblioteca gremita di giovani e famiglie, la quattordicesima edizione del Memorial Giannunzio Mandarà, il torneo di basket giovanile che si terrà dal 10 al 15 giugno a Santa Croce. Lunedì il via con il quadrangolare Under 20 presso la palestra comunale (oltre alla Vigor, saranno impegnate Basket Comiso, Pegaso Ragusa e Sport Club Gravina), mentre da mercoledì prossimo ci si sposterà in piazza Vittorio Emanuele II dove a sfidarsi saranno i più piccoli. La presentazione dell’evento è stata preceduta da un filmato in memoria di Giannunzio, alla presenza del papà Carmelo, della mamma Agata e della sorella Glenda. Poi il coach della Vigor, Giancarlo Di Stefano, ha introdotto i temi della nuova edizione. Nel corso del pomeriggio sono intervenuti anche il sindaco Giovanni Barone, il presidente del Consiglio Piero Mandarà e il delegato allo Sport Franco Gravina. Oltre al vice-presidente regionale della Federazione italiana pallacanestro, Salvatore Curella, e Gianni Recupido, capo allenatore della Passalacqua Spedizioni Ragusa, formazione che milita nella serie A1 femminile, vice-campione d’Italia in carica.

“Ringrazio tutti coloro che si spendono per la realizzazione dell’evento – ha esordito coach Di Stefano – Dall’amministrazione comunale di Santa Croce alla Banca Agricola Popolare di Ragusa, che è al nostro fianco sin dalla prima edizione. Ma anche tutti gli sponsor privati che ci hanno dato una mano. Sono tante le squadre, da ogni angolo della Sicilia, che ogni anno si offrono di partecipare. Ma le ristrettezze, anche di natura logistica, talvolta ci impediscono di ospitare tutti. Anche quest’anno sarà uno spettacolo di colori e di amicizia”. Il sindaco Barone ha sottolineato il valore dell’integrazione, che emerge da eventi del genere, in cui, ad essere coinvolti, sono ragazzi e ragazze di ogni nazionalità: “Santa Croce è la città dell’integrazione. A testimonianza di ciò, tantissimi bambini sono perfettamente inseriti nelle varie associazioni sportive e si divertono in compagnia dei loro coetanei. Questa è una medaglia che la nostra città può esibire in modo fiero – ha rimarcato il primo cittadino -. Il Memorial Mandarà è un appuntamento importante che fa parte dell’agenda della nostra amministrazione e faremo in modo di onorare gli impegni, e magari spenderci ulteriormente, per promuoverlo anche in futuro”. “Giannunzio aveva una marcia in più – ha spiegato nel suo ricordo il papà, Carmelo – Cioè la capacità di fare da collante, da vero motore organizzativo, all’interno dei gruppi che frequentava. Vedere questa partecipazione così ampia, per un evento a lui dedicato, lo avrebbe riempito di gioia. Perché, nonostante il suo metro e novanta, riusciva a calarsi benissimo fra i bambini. A instaurare con loro un rapporto alla pari. Vedere quel filmato mi ha commosso. Ringrazio tutti, ma soprattutto Giancarlo Di Stefano, per la perseveranza in cui si spende, dal 2006, nella realizzazione di questo appuntamento”. (fotogallery a cura di Lino Scillieri)

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.