Barone: “Via le discariche”. E svela sui social le foto di alcuni sporcaccioni

Il sindaco incontra l'Ecoseib: il nuovo piano per la differenziata

2.106

“Da adesso non si scherza più”. E a chi aveva preso sotto gamba l’installazione delle fototrappole sulle aree a rischio discarica, il sindaco Giovanni Barone, in compagnia di Maria La Rosa, comandante della Polizia Municipale,  ha mostrato la prova del nove: alcune foto che riprendono gli incivili mentre si sbarazzano “abusivamente” dei sacchetti della spazzatura. La targhe e i volti sono oscurati, ma i nomi dei contravventori sono ben noti alle forze dell’ordine che, nelle prossime ore, passeranno alle vie di fatto: previste multe salatissime.


NUOVI PRINCIPI DELLA DIFFERENZIATA

Il sindaco Giovanni Barone ha annunciato una nuova inversione di rotta sulla raccolta differenziata. In seguito a un incontro coi rappresentanti della ditta Ecoseib, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti su tutto il territorio comunale, si è deciso che la raccolta porta a porta che riguarda gli esercizi commerciali (lidi, bar, ristoranti, pizzerie), per tutte le tipologie di rifiuti, verrà estesa all’intera settimana. La ditta, inoltre, si sta attrezzando per raccogliere pannolini e pannoloni dalle civili abitazioni tutti i giorni tranne la domenica. Fra le novità, la rimozione di discariche e micro discariche che insistono nel centro urbano, in periferia e nelle frazioni. Un ingente sforzo che trova la sua logica conseguenza in una delibera di giunta, che affida a una ditta il servizio di videosorveglianza nelle aree oggetto di deturpamento ambientale. IL VIDEO COMPLETO DEL SINDACO

Qualche giorno fa Barone aveva ammonito gli avventori delle spiagge affinché non utilizzassero i cestini per la differenziata come veri e propri cassonetti dove accumulare i rifiuti indifferenziati al termine di una giornata trascorsa al mare.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.