L’accesso al mare per tutti: fino al 31 agosto spiagge più attrezzate

Al progetto realizzato dall'Asp di Ragusa aderisce anche il Comune di Santa Croce

865

E’ stato presentato in conferenza stampa, presso la sala giunta del comune di Santa Croce Camerina, il progetto “Tutti al mare”. Presenti il sindaco Giovanni Barone, il direttore generale dell’Asp 7 Arch. Angelo Aliquò, il presidente del Consiglio comunale Piero Mandarà, il direttore del Distretto di Ragusa e della Rsa, dott. Giovanni Ragusa, l’assessore Giulia Santodonato e alcuni dirigenti e funzionari del comune. La campagna di sensibilizzazione “Mare senza… frontiere” nasce dall’esigenza di eliminare gli ostacoli che impediscono ai soggetti con diversa abilità motoria di accedere alla spiaggia e al mare favorendo, al contempo, lo sviluppo di servizi di sostegno e supporto per le persone con disabilità neuromotorie e coinvolgerà le spiagge di Marina di Ragusa, Pozzallo, Marina di Modica, Punta Secca, Scoglitti, Donnalucata, Marina di Acate e Marina di Ispica. Alcune di esse avranno anche delle postazioni infermieristiche.

In concreto ci sarà un accesso attrezzato al mare per persone affette da SLA, patologie neuromotorie e altre disabilità motorie per permettere agli ospiti e ai loro familiari di trascorrere una giornata al mare in pieno relax e sicurezza. Verranno impiegati, per ogni postazione, due OSS – Operatori Socio Sanitari – con una presenza dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00, dal lunedì al venerdì dal 15 luglio al 31 agosto. Nelle sedi ospitanti i box infermieristici sarà garantita la presenza di due infermieri a turno dalle ore 9.00 alle 12.00 sempre per cinque giorni settimanali – lunedì/venerdì. GUARDA IL VIDEO SOTTO DI TUTTA LA CONFERENZA STAMPA

È previsto, a cura dei Comuni, il potenziamento della dotazione di attrezzature che favoriscono la movimentazione dei soggetti in spiaggia, il loro accesso al mare, la loro permanenza in spiaggia grazie a dei lettini mare, tubi, elastici, manipoli, etc. offerti dai Comuni in cui ricadono le località balneari. Un forte contributo sarà garantito delle Associazioni dei disabili, infatti, il Coordinamento pro_diritti H, che ha espresso apprezzamento per l’iniziativa, supporterà con proprio personale il progetto. Infine, il Lions Club Service Host Ragusa ha fornito le magliette e i cappellini che serviranno, come divisa, per meglio individuare gli OSS e gli Infermieri. Ha sottolineato il direttore generale dell’Asp di Ragusa arch. Angelo Aliquò: “È questa la nuova frontiera verso la quale ci siamo orientati in questa estate, tra non pochi problemi ma con grande generosità, alcuni stabilimenti balneari, con le amministrazioni comunali, le associazioni attive accanto a pazienti con disabilità. Non vogliamo escludere nessuno, dal grande beneficio che ne riceve lo spirito e il corpo, di poter andare al mare d’estate. Per questa Azienda che ha trovato sintonia perfetta con i Sindaci e con l’Associazionismo, è una conquista che va sostenuta, implementata nella speranza che questo modello sia ancora migliorabile “.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.