Memoria, sorrisi e smartphone: presentato “Piraterie” a Punta Secca

L'autore Francesco Pira, docente e giornalista, ha svelato il suo ultimo libro

223

Nella splendida cornice di Piazza Torre a Punta Secca, di fronte alla famosa “casa di Montalbano”, venerdì 19 luglio si è tenuta la presentazione del libro “Piraterie” del Prof. Francesco Pira, sociologo della comunicazione, giornalista e docente dell’Università degli Studi di Messina. In diretta streaming sulla pagina Facebook del giornale on line Santa Croce Web, Pira ha dialogato con la giornalista Antonella Galuppi spaziando su tanti argomenti che necessitavano di essere trattati per la loro concomitanza con l’evento in questione.

Si è iniziato subito con un doveroso omaggio al papà di Montalbano, Andrea Camilleri, scomparso di recente, che lo stesso Pira ha avuto l’onore di conoscere e di cui ha tracciato un’immagine a tutto tondo, per la levatura culturale e per le qualità di uomo. A proseguire, è stata brevemente ricordata la strage di Via D’Amelio, dove morirono il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorsa, nonché si è fatto cenno all’allunaggio di cui ricorre il 50esimo anniversario proprio il 20 luglio. La serata si è piacevolmente trasformata in un salotto letterario in cui il Prof. Pira ha spaziato fra argomenti di elevata valenza culturale, ad argomenti più soft, quali quelli contenuti in “Piraterie”, edito da Medinova con la prefazione di Antonello Piraneo, dall’omonima rubrica da lui tenuta all’interno delle pagine culturali del quotidiano La Sicilia. Tanti gli aneddoti narrati sull’incidenza che le tecnologie moderne hanno sulla nostra vita, tutte tratte da vicende reali diffuse in rete o sulla carta stampata. La particolarità del libro presentato, oltre al formato tascabile ed ai contenuti distensivi tanto da poter essere un valido compagno di ombrellone, ha un valore in più: i diritti d’autore sono devoluti alla Lions Clubs International da destinare alla lotta contro il morbillo “Campagna 100”. A fine serata, il Direttore di Santa Croce Web, Paolo Mandarà, ha omaggiato Francesco Pira con una targa ricordo dell’evento e Salvatore Mandarà, Presidente Regionale Avis, ha offerto la spilla con la “goccia Avis”.

Un ringraziamento speciale alla redazione di Santa Croce Web, a Pippo Curiali per le riprese video, a Giuseppe Aniceto per la regia, a Gianni Giacchi per le foto, a Giovanni Zisa per l’audio service, al mobilificio Saraceno di Comiso per la scenografia, a CarmenAngel B&B, a Graziana di Torre Scalambri e a Federica Bonifacio per aver reso magica l’atmosfera con la sua splendida voce. L’evento è stato realizzato con il patrocinio del comune di Santa Croce Camerina e con partner l’Avis.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.