Inaugurata la sede dei bersaglieri. A dicembre il primo raduno a Modica

Oltre a quella di Santa Croce, presenti le sezioni di Vittoria e Mineo. Video e foto

2.404

Nel corso di una simpatica cerimonia, svoltasi venerdì 27 settembre, alla presenza delle massime autorità civili e militari, della “Fanfara degli Iblei” diretta dal capo-fanfara Marcello Puglisi, coadiuvata dal segretario Fabio Burgaletta e dei rappresentanti delle varie Associazioni dei Bersaglieri siciliani, è stata inaugurata la sede della sezione provinciale e della Fanfara degli Iblei, in via Municipio n° 11 . A tagliare il nastro, dopo la benedizione del Labaro sezionale e dei locali, impartita da padre Salvatore Giaquinta, è stato il sindaco Giovanni Barone, intervenuto alla manifestazione con la Giunta al seguito (c’erano il vice-sindaco Giovanni Giavatto, gli assessori Adolfo Robusti, Giulia Santodonato e il vice-presidente del Consiglio comunale Antonella Galuppi).

La sezione provinciale Bersaglieri di Santa Croce Camerina è sorta grazie all’impegno profuso dal Bers. Piero Mandarà, successivamente elevato alla guida della neonata sezione in qualità di presidente provinciale. Avrà la collaborazione di un consiglio direttivo composto dai bersaglieri Giuseppe Cunsolo (vice-presidente), Francesco Greco, Roberto Barrano e Guglielmo Pagano. Per l’occasione sono state consegnate le prime quattro tessere di “soci onorari” al sindaco Giovanni Barone, al vicesindaco Giovanni Giavatto, al vice-presidente del Consiglio comunale Antonella Galuppi (accompagnatrice e presentatrice nelle varie esibizioni) e al presidente della Pro-loco kamarinense avv. Giampiero Fiorilla, che ha concesso in comodato i locali. Alla cerimonia d’apertura della sede ha fatto seguito la sfilata per le vie cittadine di tutti i Bersaglieri, tra cui i rappresentanti delle sezioni di Vittoria e Mineo. Erano presenti anche il Cap. Salvatore Tosto, presidente regionale dell’A.n.b.; il Capitano Elisabetta Spoti, comandante di compagnia dei carabinieri di Ragusa, il direttore sanitario aziendale dell’Asp.7 dott. Raffaele Elia, il Commissario Capo Alberto Salerno (nuovo dirigente del commissariato di Comiso), il Capo 1^ Classe Salvatore Cappello (comandante accettante dell’Ufficio Locale Marittimo di Scoglitti), il Mar. capo della stazione dei carabinieri di S.Croce Luciano Vanini oltre a tutte le locali associazioni d’arma.

“Un sogno che si avvera”, hanno detto il presidente provinciale Piero Mandarà e quello regionale Salvatore Tosto. Che poi hanno anche annunciato che per la prima volta in provincia di Ragusa, il 7 dicembre 2019, si svolgerà il 1° Raduno provinciale dei Bersaglieri in occasione della manifestazione “Eurochocolate 2019” a Modica. Nel corso della sfilata il corteo si è fermato in piazza V.Emanuele dove sono state eseguite alcune marce bersaglieresche. Alla fine della cerimonia il presidente dell’Avis regionale Salvatore Mandarà ha voluto donare una bandiera tricolore da apporre all’ingresso della sede, mentre il vice presidente Bers. cap. Antonino Catalano (promotore del coro bersaglieresco della sez. di Mineo) ha donato un piatto dipinto celebrativo della sezione di Mineo.  A curare l’ordine per la buona riuscita della manifestazione sono stati i Vigili Urbani sotto la direzione della comandante dott. Maria La Rosa. Un lavoro di grande intensità è stato svolto anche da Pippo Curiali (riprese video), da Giuseppe Aniceto (regia), Natty Ciavorella (service audio) e da Vincenzo Gulino (Foto) che hanno garantito la messa in onda del video e delle immagini. GUARDA  SOTTO IL VIDEO INTERO DELLA MANIFESTAZIONE 

Inaugurazione della sede della Associazione Nazionale Bersaglieri provinciale

Cerimonia di inaugurazione della sede della Associazione Nazionale Bersaglieri Provinciale

Publiée par Santa Croce Web sur Vendredi 27 septembre 2019

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.