Anche il dott. Iurato testimonial Avis per promuovere le donazioni

L'invito del medico è rivolto soprattutto alle nuove generazioni

402

Anche il dott. Rosolino Iurato, per i suoi pazienti Nuccio, donatore di sangue e medico di famiglia a Santa Croce Camerina, è un convinto sostenitore che la donazione del sangue è un atto concreto di altruismo e solidarietà. “La salute dei miei pazienti prima di tutto e oggi con l’apporto della dottoressa Maria Lopes la nostra vicinanza all’Avis di Santa Croce Camerina e l’invito, specialmente ai diciottenni, è quello di diventare donatori di sangue perché aiuta chi ne ha bisogno e fa sì che ognuno di noi possa sempre controllare il proprio stato di salute”. Piena soddisfazione arriva pure dal presidente dell’Avis di Santa Croce Camerina Guglielmo Pagano. Non poteva non esserci quindi la classica stretta di mano tra il dottore Iurato con il presidente Salvatore Mandarà. Donare il proprio sangue è un atto di civismo e un dovere morale per poter dare speranza a chi ne ha bisogno per la vita. L’invito quindi, per chi è in buona salute, è quello di recarsi domenica 20 dalle 8.00 alle 12.00 all’Avis di via Settembrini a Santa Croce, per regalare un gesto d’amore importante a tutti coloro che ne hanno un bisogno di vita.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.