La nuova moda: abbandonare i rifiuti nei cestini. “Smascherate i furbetti”

L'appello di Fare Ambiente al sindaco: "Bisogna intensificare i controlli"

660

Occorrono veri controlli contro i cosiddetti “furbetti dei rifiuti” che abbandonano sacchetti dentro o in prossimità dei cestini getta-carte in varie zone della nostra città, ivi compresi i mercati del giovedì e del venerdì nel piazzale della Solidarietà. Si tratta di gesti incivili e di maleducazione ambientale non tollerabili e che sono spesso segnalati anche dai cittadini tramite i social, ma anche dagli operatori ecologici che effettuano la bonifica delle aree. “A tale proposito l’amministrazione comunale – dice Rosuccia Agnello di FareAmbiente – dovrà intensificare l’impegno per individuare i responsabili di questo nuovo fenomeno chiamato nomadismo dei rifiuti, ovvero quelli che vengono dai comuni limitrofi per lasciare i loro sacchi e sacchetti in quelle aree di strade comunali e provinciali oramai adibite a discarica. È chiaro che il sindaco con piena volontà – conclude l’ambientalista Agnello – dovrà proseguire a sensibilizzare quei cittadini in gran parte non comunitari, che non ancora differenziano per aumentare la percentuale oramai arrivata al 72% ed intensificare i controlli, con la polizia municipale, tramite le strumentazioni elettroniche, al fine di individuare e sanzionare chi commette gli abusi di abbandonare i rifiuti, ed in particolare sulle strade che collegano le borgate a mare o nelle piazze ricordando sempre che differenziare è segno di civiltà”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.