“Non è Vigata”. Il nuovo format di Occhipinti sul set di Punta Secca

Il giornalista presenta la sua creatura, allestita con la web tv On Air Tv

1.219

“Non è Vigata, lo abbiamo chiamato così per giocare sul nome immaginario con cui i nostri luoghi sono diventati noti”. Così il giornalista Domenico Occhipinti ha ribattezzato il progetto che ha costruito con la web tv ON AIR TV – Italy e che è andato in onda il 25 novembre con la prima puntata. “Un nome che omaggia la creazione letterario-cinematografica che ha fatto conoscere anche Punta Secca, che per dirla tutta nella finzione sarebbe Marinella, ma un modo per dire la nostra e vedere il mondo che ci circonda, avvenimenti e personaggi, affacciandoci sul Mediterraneo, all’estremo Sud d’Europa. Da tempo mi stuzzicava l’idea di utilizzare uno “studio televisivo” naturale, suggestivo ed evocativo come Punta Secca per creare un format semplice ma non banale e che guardasse a ciò che succede con uno sguardo più ampio. Potrei parlare di infotainment e per questo oltre alla location che cattura l’occhio sto lavorando molto sui contenuti.

Siamo in Sicilia, è vero, una delle periferie d’Europa, ma ciò non ci vieta di creare contenuti che superino i confini geografici. Per farlo occorrono una costruzione da format vero e dei temi elaborati in forma di racconto supportati da contributi realizzati ad hoc. Una produzione agile e moderna, che segue una sorta di “smartphone philosofy”. Non posso dire che sarà un format girato interamente da mobile ma poco ci manca. Parte della post-produzione richiederà l’utilizzo di altri strumenti, a partire dalla sigla, molto bella, e che non poteva prescindere dall’utilizzo di un drone. Per il resto abbiamo utilizzato gli smartphone e alcune app che ci consentono di mantenere qualità, guadagnare tempo, abbassare i costi di produzione e ampliare il raggio d’azione. Non vorrei dire troppo, ma senza i cellulari non avremmo mai potuto ricevere i preziosi contributi di alcuni “vigatesi” doc che vedrete negli spot di presentazione.

Ovviamente non ci interessano interviste in posa, ospiti sempre uguali o imposti, come vedrete sin dalla prima puntata, dedicata alla Sport e all’integrazione, ci piace sentire i protagonisti veri, intercettati dove ogni fatto si compie, per questo ci perdonerete talvolta un audio non perfetto o la luce non ideale. Tv realtà innanzitutto. Non ci sarà una cadenza di messa in onda fissa perché ogni puntata, dovutamente annunciata sui canali social che v’invitiamo a cercare (Facebook, YouTube e Instagram), andrà costruita con cura e poi il lusso di avere uno studio televisivo all’aperto ha un prezzo, il meteo. Non escludiamo di andare in onda anche quando piove o tira vento. Ispirandoci ai reporter americani che raccontano i tornado potremmo indossare l’impermeabile, aprire un ombrello o appenderci alla terrazza di Montalbano. Sarà tutto reale perché ricordatevi, Non è Vigata!
Indirizzo email: [email protected]
I canali social:
https://www.facebook.com/nonevigata/
https://www.youtube.com/channel/UC5uIdkrYDRaJvEQf6_0JK9A
https://www.instagram.com/nonevigata/

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.