La pesca a sbafo dei ricci: catturati 1.200 esemplari, ma sono illegali

Sanzione da duemila euro ai sub. L'episodio nei fondali di Punta Secca

451

Circa 1200 ricci pescati illegalmente sono stati sequestrati dagli uomini della Capitaneria di porto di Pozzallo e dell’Ufficio locale marittimo di Scoglitti, nel corso di un’importante operazione di contrasto alla pesca illegale del riccio di mare Paracentrotus lividus. Durante l’attività di pattugliamento costiero nel territorio di Punta Secca, nel Comune di Santa Croce Camerina, i militari operanti notavano la presenza di diversi sub riconosciuti in attività di pesca fraudolenta.

Dagli immediati controlli risultava, infatti, che i pescatori “non professionisti” portavano a compimento la loro attività illecita in violazione delle norme vigenti che prevedono, per i ricci di mare, il limite di cattura massimo di 50 esemplari, avendone pescati ben oltre 1.200 esemplari. Ai danni dei soggetti colti in flagranza, riconosciuti e bloccati anche mediante il prezioso supporto fornito da una pattuglia della Polizia di Stato della Questura di Ragusa, è stata elevata una sanzione amministrativa di 2.000 euro, mentre i ricci sono stati rigettati in mare, ancora vivi.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.