L’addio a Giusy. Il ricordo della 19enne che piange anche Santa Croce

Il papà è originario della città del sole. La giovane era rimasta vittima di un incidente

3.389

Giusy Nicosia, 19 anni, non è riuscita a superare i traumi e le complicanze dell’incidente stradale di cui è rimasta vittima l’estate scorsa. E’ morta mercoledì dopo quattro mesi di coma: lascia la mamma, il papà, il fratello, i nonni. Un incidente che si è registrato lo scorso 4 settembre nella rotatoria di contrada Fontana Nuova sulla Ragusa-Marina di Ragusa mentre imperversava nella zona un violento nubifragio. In questi mesi, tanti i messaggi sui social da parte degli amici nella speranza di vederla tornare a godere della vita. “Tornerà a risplendere il sole accompagnando il cammino della tua vita…e queste giornate di nebbia saranno lontani ricordi” aveva scritto un amico. L’ultimo saluto è stato dato ieri alle 15 nella chiesa Madre di Scicli. Il papà della ragazza è originario di Santa Croce Camerina, e con la famiglia Giusy viveva al cosiddetto “Ferro di Cavallo”, in contrada Arizza.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.