Rispetto e pacificazione fra santacrocesi e tunisini: le richieste di Amor Salah nel VIDEO

797

A margine dell’incontro-dibattito avvenuto domenica mattina alla Biblioteca comunale, in cui è intervenuto il Console tunisino e il rappresentante provinciale della comunità tunisina, e a seguito delle frequenti  notizie di cronaca che hanno come protagonisti in negativo alcuni cittadini del Paese nord-africano, abbiamo ascoltato un religioso, Amor  Salah. Da circa vent’anni è presente sul nostro territorio, conosce bene la realtà che lo circonda e, dopo il lavoro nelle serre, indossa la tunica bianca e invita i suoi connazionali alla preghiera e alla concordia verso la città che li ospita. Il religioso, nella lunga intervista che ci ha rilasciato, oltre a ribadire l’esigenza di una convivenza pacifica con i santacrocesi, fa  anche alcune rivendicazioni e chiede diritti per la sua comunità, togliendosi  qualche sassolino dalle scarpe. Ascoltate attentamente quello che ha detto nel video sottostante e traetene le conclusioni del caso. Buona visione.

Salvo Dimartino

CLICCA SOTTO PER VEDERE L’INTERVISTA

[youtube]PTjgR7kAELA[/youtube]

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...