Paura in un bar di piazza V.Emanuele: un tunisino ubriaco aggredisce la titolare e morde un uomo

1.126

Decide di non servirgli altra birra perché ubriaco e viene aggredita verbalmente. E’ questo l’ultimo episodio preoccupante verificatosi in un bar di piazza Vittorio Emanuele, a Santa Croce, dove la giovane titolare di un bar ha passato un brutto quarto d’ora di fronte all’insistenza di un tunisino, che poi è uscito dal locale e ha sbattuto malamente la porta. Ma non è finita lì. Perché un ragazzo del posto ha deciso di intervenire, sempre verbalmente, per placare l’ira dell’extracomunitario e richiamarlo all’ordine: ma anche stavolta il tunisino non l’ha presa bene, si è avvicinato al “rivale”e gli ha rifilato un morso al braccio, procurandogli una ferita e strappandogli la camicia. Le forze dell’ordine, arrivate poco dopo sul luogo dell’accaduto, sono state indirizzate presso l’abitazione dell’uomo da altri cittadini tunisini, disgustati dal comportamento dell’amico. E’ il secondo episodio di inciviltà in poche ore, dato che venerdì sera, in piazza Mercato (dove stava per andare in scena una commedia teatrale), un extracomunitario visibilmente ubriaco – dopo aver spaccato una bottiglia di vetro ed essere stato richiamato dal sottoufficiale della polizia municipale e da un suo collega – ha attorniato i due vigili assieme ad altri cinque connazionali, prima di allontanarsi e anticipare l’arrivo dei carabinieri. Girateci intorno quanto volete, ma Santa Croce – allo stato attuale – non è affatto una città sicura.

Redazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...