Rinascono spiaggia e lungomare delle Anticaglie: lavori consegnati entro l’inizio dell’estate

887

Al via i lavori per la messa in sicurezza e la ricostruzione della spiaggia delle Anticaglie nel litorale di Santa Croce Camerina. Un intervento finanziato dal Ministero dell’Ambiente che servirà a restituire alla pubblica fruizione una delle spiagge più suggestive dei luoghi di Montalbano. L’importo dei lavori è di 660 mila euro e la ditta aggiudicataria è la L e C di Alcamo. Il primo intervento, con la ricostruzione del muro di contenimento adiacente gli scavi archelogici ed il ripascimento morbido, dovrà essere ultimato prima dell’inizio della stagione estiva. La seconda trance prevede la realizzazione di un pennello a mare tra Casuzze e Caucana. “Si tratta di un primo intervento che consentirà di mettere in sicurezza il muraglione e la strada che costeggia il litorale delle anticaglie che presenta, in più parti, alcuni restringimenti – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Dino Aprile -. I lavori saranno divisi in due parti. Il primo step servirà per ricostruire la parte del muraglione che è crollato utilizzando pietra locale che è stata autorizzata dalla Soprintendenza ai beni culturali. Successivamente, superata la fase critica della stagione estiva, saranno avviati gli interventi a mare con il cosiddetto pennello in superficie”. Il lungomare delle anticaglie tornerà agli antichi splendori. “Stiamo lavorando in quella parte del litorale di Santa Croce su più fronti – aggiunge l’assessore Aprile -, potenziando l’impianto di pubblica illuminazione e migliorando il decoro urbano di una spiaggia che rappresenta il fiore all’occhiello per la nostra comunità”. Un’adeguata conoscenza delle molteplici fenomenologie che caratterizzano i litorali è indispensabile per procedere alla realizzazione di interventi strutturali che producano risultati soddisfacenti nella difesa dall’erosione, determinando impatti ambientali sostenibili nel medio-lungo periodo. A tal fine è necessario un approccio metodologico integrato tra dati geologici e storici, osservazioni sperimentali e modelli teorico-numerici, tenendo opportunamente conto delle indicazioni empiriche fornite dagli interventi già realizzati (vedi la spiaggia di Casuzze il cui ripascimento voluto dalla Provincia ha sollevato un vespaio di polemiche per il pessimo materiale utilizzato). “Il nostro auspicio è che si possano ultimare gli interventi entro il tempo previsto dal capitolato d’appalto, cioè 550 giorni” – conclude l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Santa Croce Camerina.

Fonte: Telenova

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...