Rissa fra via Garibaldi e via Giardino: colpi di bottiglia fra tunisini, uno è ferito alla testa

1.035

Sembrava una di quelle domeniche di festa – giochi, musiche, degustazioni, esposizioni e visite ai piccoli presepi realizzati in paese – ma S.Croce non è come gli altri comuni della provincia S. Croce, nel bene o nel male, deve far notizia. Sono appena le 20, scoppia una lite fra giovani tunisini, con lanci e colpi di bottiglie. Sono questi i racconti drammatici di ragazzini che hanno assistito alle violenze perpetrate tra via Garibaldi e via Giardino. Le bottiglie arrivavano ovunque. Immediato l’intervento dei Carabinieri e dei Vigili urbani di S.Croce, che fermano un giovane tunisino in preda all’ira per aver riportato una escoriazione alla testa. Il giovane è stato trasportato con procedura da TSO, autorizzata, dal personale del 118 chiamato dalla polizia municipale. Il ragazzo (nella foto), di cui non si conoscono le generalità, è stato scortato da una pattuglia dei carabinieri di Ragusa. Il maresciallo Valenti, comandante della locale caserma dei Carabinieri, ha avviato le indagini alla ricerca degli aggressori. Ancora non bastano le ordinanze restrittive, i controlli, i tanti messaggi per una integrazione che diventa sempre più difficile per le continue violenze che negli ultimi mesi hanno scosso e indignato la comunità tutta. Ivi compresi i cittadini tunisini che vivono e contribuiscono all’economia della città.

Salvatore Mandarà

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...