Enzo Fede diventa guardia zoofila: ecco come contrasterà abbandono e maltrattamento degli animali

1.270

Nell’ordinamento italiano, la guardia zoofila è un cittadino che, anche in seno ad un’associazione animalista o ambientalista, dopo la frequentazione di un corso e il superamento di un esame, viene nominato guardia giurata dal prefetto per lo svolgimento di servizi di tutela degli animali e dell’ambiente. Dall’ordinamento italiano la guardia zoofila è qualificata come pubblico ufficiale e gli viene attribuita, nell’ambito specifico della tutela svolta, la funzione di polizia giudiziaria ossia l’attività di prevenzione e repressione dei reati. Il 24 novembre 2013, Enzo Fede, classe 1981, vittoriese nonché figlio dell’architetto Mariangela Mormina che da circa un anno ricopre il ruolo di dirigente dell’ufficio tecnico presso il Comune di Santa Croce Camerina, ha sostenuto l’esame di fine corso “Guardie Ecozoofile” presso Trappitello (Taormina). Domenica 15 giugno, a partire dalle ore 10:00, nell’aula consiliare “Mico Geraci” di Caccamo (Palermo), si terrà il rilascio degli attestati, attraverso il quale Fede avrà ufficialmente un incarico di pubblico ufficiale, in presenza del coordinatore nazionale e regionale delle guardie ecozoofile. Dopodiché aspetterà la notifica del Prefetto di Ragusa per presentarsi dinnanzi a lui per fare il giuramento con nomina e qualifica di pubblico ufficiale in qualità di polizia giudiziaria (artt. 55 e 57 c.p.p.) e polizia amministrativa (DLGS 112/1998 – DPCM 12/09/2000 – art. 13, comma 4, legge 689/81) e guardia giurata particolare. Essendo stato l’unico allievo della Provincia di Ragusa che ha partecipato a quel corso di formazione le sue dichiarazioni sono importanti: vuole infatti spendersi al meglio delle sue capacità per tutelare la fascia debole degli animali, specie riguardo i maltrattamenti e gli abbandoni, e contrastare il fenomeno del randagismo. Purtroppo è noto e frequente nel ragusano tale fenomeno e bisogna coinvolgere comuni e province per mettere a disposizione mezzi e materiali nonché fondi per aiutare le guardie e i volontari. L’esistenza delle guardie zoofile è prevista dall’ordinamento nella materia inerente alla vigilanza zoofila (legge 12 giugno 1913, n. 611, legge 20 luglio 2004, n. 189 ed altre leggi statali e regionali in materia di tutela degli animali d’affezione) e dipende dalla nomina a guardia particolare giurata che viene fatta, come detto poc’anzi, dal prefetto della Provincia in cui si opera. Un impegno costante per i nostri amici pelosi, e avendone l’autorità grazie al decreto, gli sarà più facile collaborare parecchio con la sorella Sandra Fede, presidente dell’associazione Voce Animale fondata da lei stessa. L’associazione “Voceanimale Onlus” nasce nel territorio seguendo prevalentemente l’esempio della provincia di Catania, con lo scopo di seguire i randagi, sfamarli e curarli anche in strada, trovare adozioni in tutt’Italia con i dovuti controlli pre-affido e post-affido, coadiuvati, se serve, anche dalla guardie zoofile delle varie regioni italiane.

Il randagismo è una piaga sociale che provoca vergogna e in questo modo si è passati ad agire per il dovere, per quanto possibile, di aiutare degli animali anonimi e soli, confidando nella genuina collaborazioni di associazioni e di cittadini privati, perché insieme si può realizzare qualcosa di grande. Con l’ avvio della stagione estiva Fede invita chi avrebbe intenzione di abbandonare un cane a non farlo e aggiunge che l’abbandono di un cane non è solo un gesto vile e ignobile verso l’animale, ma è anche un gesto che potrebbe mettere a rischio anche l’incolumità di automobilisti e centauri e rientra tra i reati penali; invita tutti coloro i quali assistano ad un abbandono di annotare targa del veicolo e denunciare alle autorità competenti. L’omertà, esclama, è la radice di ogni male. Un progetto interessante che presenterà nei prossimi giorni all’amministrazione santacrocese, è quello di chiedere di utilizzare, per questa stagione estiva, una frazione di spiaggia solo per i padroni di cani. I nostri amici troverebbero, in questo modo, piena libertà di sfogo, senza vincoli o divieti di alcun genere, benché sia sempre consigliato portare con sé guinzaglio, museruola e libretto sanitario in caso di necessità. Fede auspica inoltre che vengano accentuati i controlli al fine che tutte le attività di ristorazione e commerciali non si rifiutino di far accedere gli animali, alla luce della nuova legge in materia che toglie il divieto d’ingresso dei cani. Accentuare, a quest ‘ultimo scopo, il controllo, al fine che tutte le attività di ristorazione e commerciali non si rifiutino di far accedere animali in virtù della nuova legge in materia che elimina il divieto d’ingresso D.P.R. (Decreto del Presidente della Repubblica) 320/54 “Regolamento della polizia veterinaria” che ne ammette l’accesso nei locali pubblici e sui mezzi di trasporto, purché siano condotti a guinzaglio. La normativa sancisce che “Vietare l’ingresso ai cani nei locali pubblici e quindi negli esercizi commerciali è illegale” e per esercizio commerciale si intendono anche bar e ristoranti. E’ fatto, invece, assoluto divieto di ingresso nei luoghi dove gli alimenti sono preparati, trattati o conservati. L’art. 83 del menzionato decreto asserisce che chiunque voglia far entrare il proprio cane in un ristorante o bar dovrà provvedere ad adempiere ad ogni misura di precauzione (museruola e guinzaglio) al fine di non cagionare pericoli per gli altri clienti del locale. Il proprietario del locale può, però, vietare l’ingresso ad animali sporchi o maleodoranti oppure può invitare il proprietario dell’animale ad uscire dal ristorante (ad es.) se l’animale infastidisce gli altri clienti (ad esempio abbaia). I presupposti per rendere la prossima stagione estiva a misura dei nostri amici a quattro zampe sembrano esserci tutti! Ringraziamo Enzo Fede per le sue dichiarazioni e gli auguriamo un buon lavoro.

Giusy Zisa

Daniela Sabato direttrice del corso guardie ecozoofile di trappitello anno 2013, animalista volontaria e molto attiva 

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...