C.da Pellegrino nel totale dissesto: mancano opere e fognature. Ma il sindaco: “Non ci sono soldi”

919

Mancano le opere di urbanizzazione primarie. Senza la fornitura della rete idrica e fognaria. Con una strada di collegamento totalmente dissestata. Nonostante le reiterate richieste inoltrate all’amministrazione comunale nulla è stato fatto. Un’intero rione, in contrada Pellegrino, lungo la strada di collegamento tra Santa Croce e Punta Secca, i cui residenti chiedono la riduzione dei tributi comunali. “Abbiamo inoltrato ben due missive agli uffici del comune di Santa Croce, una datata 1 marzo e l’altra nel mese di aprile, senza alcuna risposta – spiega Carmelo Canzonieri, uno dei residenti -. Lo stato di abbandono e di disagio di decine di villeggianti e residenti è evidente. La strada  è impercorribile con buche e avvallamenti ovunque, la pubblica illuminazione inesistente, e l’aspetto ancora più grave sono i contenitori per la raccolta dei rifiuti assolutamente insufficienti. Quelli esistenti sono obsoleti e senza il coperchio”. I residenti  preannunciano iniziative di protesta eclatanti. “Anche quest’anno abbiamo pagato da onesti cittadini i tributi comunali senza avere nulla in cambio –aggiunge Carlo Piramide, villeggiante -. La strada di accesso, durante il periodo invernale, si trasforma in una mega piscina. Siamo considerati cittadini di serie b senza avere la minima considerazione  nonostante i nostri appelli e le lettere inoltrate agli uffici”. Il consigliere comunale di  minoranza, Gaetano Permice, ha raccolto le istanze dei cittadini.  “Il comune ha il dovere di rispondere, in maniera ufficiale – spiega Pernice – entro 30 giorni ai quesiti e alle domande poste dai cittadini. Chiediamo al sindaco e agli uffici di essere trasparenti nei confronti dei cittadini. L’episodio di contrada Pellegrino è  l’ennesima dimostrazione della totale incapacità politica di interloquire con la città su piccoli e grandi problemi”. Il sindaco assicura che tutte le richieste dei cittadini vengono opportunamente seguite. “L’amministrazione è  pronta in qualunque momento ad interloquire con i residenti e i villeggianti di contrada Pellegrino – assicura il sindaco Franca  Iurato -. In questo momento preannunciare facili aspettative è fuori luogo. Le problematiche di contrada Pellegrino sono molto più complesse e il comune, con le esigue risorse finanziare, non può sostenere i costi delle opere di urbanizzazione”.

Fonte: Il Giornale di Sicilia

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...