Medinvest, nuova visita dei ladri: l’allarme scatta alle 3 del mattino. Dimartino: “Abbandonati da tutti”

778

Seconda visita dei ladri nei magazzini della Medinvest. L’allarme, giovedì notte, è scattato intorno alle 3.10. I titolari dell’impresa edile si sono recati immediatamente sul posto, ma i visitatori erano già andati via, lasciando sul terreno solo alcune “tracce”. “Probabilmente getterò la spugna, non posso esporre i miei figli ad un continuo stress, nella lotta contro i mulini a vento – si sfoga amareggiato Carmelo Dimartino -. Siamo soli contro tutto e tutti, nemmeno una telefonata da parte di chi ci amministra, niente, silenzio assoluto. Solo il consigliere comunale Pluchino ha sentito il dovere civico di darci almeno la solidarietà attraverso il vostro giornale, per questo lo ringraziamo. Addirittura qualche mese fa mi è stato revocato il porto d’armi, adesso mi rivolgerò direttamente al prefetto per capire…”. Intanto è stato ritrovato il camion della ditta, rinvenuto abbandonato in contrada Salina: non presenta danni, quindi il furto è stato perpetrato almeno con l’ausilio di un altro mezzo, considerando il fatto che, nel caricamento del muletto e il conseguente rovesciamento, il camion si sarebbe potuto danneggiare. Invece niente: vuol dire che lo stavano caricando altrove. Anche l’entità dei danni è nel frattempo lievitata: i condizionatori d’aria erano venti, oltre al montacarichi e al gruppo elettrogeno. “Insomma – continua Dimartino -, non sappiamo cosa pensare. Forse ci vogliono intimidire? Questa domanda probabilmente rimarrà senza risposta”.

 Salvo Dimartino

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...