I fitoestrogeni inibiscono i sintomi della menopausa RUBRICA MEDICINA NATURALE

714

La menopausa segna la fine dell’età fertile della donna. Si dice che una donna è in menopausa quando non ha mestruazioni per 12 mesi consecutivi. L’età media in Italia per la menopausa è 52 anni. In menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono e possono provocare vari disturbi, quali vampate di calore, irritabilità, disturbi del sonno, ma anche osteoporosi ed ipercolesterolemia. Esistono innanzitutto alcuni accorgimenti per ridurre questi disturbi: la dieta, l’esercizio fisico, la riduzione di ansia e stress, la cessazione del fumo di sigaretta e l’evitare il “surriscaldamento”. La terapia tradizionale è basata sull’impiego della TOS (Terapia Ormonale Sostitutiva), che però può indurre tumori (utero e mammella) e trombosi. La terapia naturale si basa, invece, sull’utilizzo dei fitoestrogeni. Questi, a differenza della TOS, inibiscono i sintomi della menopausa senza indurre proliferazione tumorale. Tra i fitoestrogeni, si distinguono principalmente gli isoflavoni di Soia e gli isoflavoni del Trifoglio rosso. Il Trifoglio rosso è nettamente superiore rispetto alla Soia, anche perchè protegge il sistema osseo e quello cardiovascolare.

Giorgio Marcialis

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...