Alghe a Casuzze, interviene Agnello: “Basta cittadini di serie A e serie B”

527

“Ci sono eventi naturali che non dipendono certo dalle Amministrazioni di turno; ma è pur vero che, accadendo ormai periodicamente, è possibile razionalizzare le proprie risorse per poter intervenire per tempo in caso di emergenza”. Ad intervenire con una nota su Facebook è il consigliere comunale Luca Agnello, esponente del gruppo di minoranza e rappresentante di ‘Noi Ci Crediamo’. “Questa è la spiaggia di Casuzze – spiega Agnello mostrando le foto -, dove i villeggianti pagano le stesse tasse di quelli di P.Secca, Caucana e P.Braccetto ma che si trovano, nonostante ripetute segnalazioni, a fare il bagno tra le profumatissime alghe in putrefazione e a prendere il sole in una spiaggia sporca e piena di pietre (la pulispiagge nuova dov’è?). Sappiamo tutti che un intervento di pulizia del genere comporta un’opera di smaltimento speciale, impegnativa anche economicamente, ma la situazione è diventata insostenibile per tutti. Auspichiamo tutti un intervento immediato dell’Amministrazione affinché possa finalmente dimostrare, dopo 3 anni, che a S.Croce non ci sono cittadini di serie A e serie B. Oppure si dica chiaramente ai villeggianti di Casuzze che per quest’anno gli sguazzi possono farseli altrove”.

8

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...