ZTL a Punta Secca, l’opposizione non ci sta: “Una decisione da regime”

769

“Questa Amministrazione rappresenta la rievocazione dei peggiori regimi totalitari della storia”. Inizia così la nota dei consiglieri comunali d’opposizione, affidata a Facebook, in cui si contesta fortemente l’introduzione “anticipata” della zona traffico limitata e dell’isola pedonale nel centro storico di Punta Secca: “Senza alcuna concertazione con parti sociali e operatori economici (già presi a pesci in faccia dopo l’abolizione della sosta a P.Secca durante l’ inverno in barba alle centinaia di firme raccolte per protesta), senza alcun preavviso opportuno alla cittadinanza, decide che dal prossimo weekend, fino a metà settembre, il centro storico di Punta Secca sarà chiuso al traffico. Potremmo anche accettarlo se non fosse che però manca un piano parcheggi capace di ospitare i flussi turistici estivi, mancano bagni pubblici, mancano le docce; ma non manca mai il modo per fare cassa con le multe (ma le strade nel frattempo continuano a fare schifo e a mietere vittime). Non ci sono più parole”.

Il sindaco Franca Iurato, dal canto suo, giustifica così la scelta: “Punta Secca è già piena di turisti e io ho l’obbligo di garantire la sicurezza. Pensano che l’unico obiettivo sia rimpinguare la casse comunali grazie alle multe? E’ una cosa che non mi riguarda. Anzi, l’obiettivo è installare un semaforo all’ingresso della frazione. Spero possa avvenire il prima possibile. Ma non subito, perché l’attuale situazione economica dell’ente non ci permette di spendere”. Il divieto di accesso per i mezzi di trasporto vale dall’11 giugno al 25 settembre.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...