Spiaggia vietata ai cani? Stamilla sottolinea un errore nei cartelli

1.316

Il rappresentante dell’associazione Sea’s Life, Giuseppe Stamilla, ha inviato una nota in redazione per sottolineare un errore nei cartelli che l’Amministrazione comunale ha fatto installare a ridosso degli arenili. Stamilla sottolinea, infatti, come l’ingresso dei cani nelle zone balneari non sia affatto regolato dall’ordinanza indicata nel cartello, bensì non trovi alcuna risposta – attualmente – in ambito legislativo. Ecco la nota che vi riportiamo integralmente:

“Buongiorno, voglio segnalare la cattiva ed errata informazione data dai cartelli che, anche quest’anno, l’Amministrazione comunale ha fatto affiggere nei varchi e nelle strade che portano sull’arenile. Mi riferisco al punto sei, ovvero al divieto per i cani di entrare a mare: la legge di riferimento cioè l’ordinanza di sicurezza balneare 01/2007 non è più in vigore da 6 anni, al momento vige la 29/2016 e inoltre ad oggi non esiste alcuna legislazione che regoli a livello nazionale l’accesso degli animali sul demanio marittimo, a parte l’obbligo del guinzaglio e della museruola, quest’ultima solo per le razze catalogate pericolose. Inoltre una eventuale ordinanza da parte del sindaco dovrebbe essere motivata e dovrebbe predisporre lungo il litorale delle zone attrezzate per gli amici a quattro zampe. Confidando nella vostra volontà di diffondere informazioni corrette ai cittadini vi auguro una felice giornata”.

1407246303-1-casuzze-tabelle-solo-per-i-giganti
Immagine 1

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...