La Mediale riceve solo su appuntamento: l’opposizione interroga il sindaco

863

“A seguito della chiusura al pubblico degli uffici della Mediale (ricevono solo per appuntamento), abbiamo chiesto al Sindaco se condivide la scelta o in caso contrario quali azioni intende porre in essere per tutelare i cittadini da questo disservizio”. A prendere la parola è Luca Agnello, consigliere di Noi ci crediamo, che pubblica su Facebook l’interrogazione presentata assieme ai colleghi d’opposizione – Portelli, Pernice, Caccamo e Brancato – e a cui premette alcune considerazioni: “Lo stesso sindaco (…) da segretario locale del Partito Democratico si era più volte dichiarato portatore delle istanze dei cittadini nei confronti di eventuali disservizi della Mediale, attraverso interventi di protesta con banchetti in piazza” si legge nella nota.

Nel dibattito interviene anche Antonino Guidotto, il direttore di Mediale Srl, la società che gestisce il servizio idrico nel comune di Santa Croce Camerina. Dallo scorso 1 marzo gli uffici di via Rossini sono aperti solo su appuntamento: “Con questa scelta, comunicata al Comune anzitempo, vogliamo dare ai cittadini un servizio migliore. Capita che, durante il periodo delle fatture, gli utenti aspettino molto tempo in coda quando, invece, potrebbero disporre dei sistemi telematici per ottenere lo stesso tipo di informazioni richieste in ufficio. Così abbiamo diviso le attività: una parte possono essere svolte telematicamente, un’altra agli sportelli. In questo modo evitiamo code e caos. Da uno screening giornaliero, ci risulta che la gente sia contenta del nuovo sistema perché, dopo aver prenotato un appuntamento, ha la certezza di essere ricevuta e impiegare un tempo ragionevole in ufficio per concludere l’operazione”.

I consiglieri d’opposizione, nell’interrogazione presentata al sindaco, fanno riferimento ad alcune lamentele da parte dei cittadini, che faticano a contattare telefonicamente la Mediale o a prendere un appuntamento: “A noi non risulta – ribatte Guidotto -. Abbiamo quattro linee e quattro impiegati, più di quelli non possono rispondere. La vera domanda, in tutto questo, è: qualcuno si lamenta forse per la mancata risoluzione dei problemi?”.

interrogazione mediale

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...