L’addio a Giusy. Il ricordo della 19enne che piange anche Santa Croce

Il papà è originario della città del sole. La giovane era rimasta vittima di un incidente

3.714

Giusy Nicosia, 19 anni, non è riuscita a superare i traumi e le complicanze dell’incidente stradale di cui è rimasta vittima l’estate scorsa. E’ morta mercoledì dopo quattro mesi di coma: lascia la mamma, il papà, il fratello, i nonni. Un incidente che si è registrato lo scorso 4 settembre nella rotatoria di contrada Fontana Nuova sulla Ragusa-Marina di Ragusa mentre imperversava nella zona un violento nubifragio. In questi mesi, tanti i messaggi sui social da parte degli amici nella speranza di vederla tornare a godere della vita. “Tornerà a risplendere il sole accompagnando il cammino della tua vita…e queste giornate di nebbia saranno lontani ricordi” aveva scritto un amico. L’ultimo saluto è stato dato ieri alle 15 nella chiesa Madre di Scicli. Il papà della ragazza è originario di Santa Croce Camerina, e con la famiglia Giusy viveva al cosiddetto “Ferro di Cavallo”, in contrada Arizza.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...