Il Pd torna a pungere Barone: “Altro che salute. Sembrano in quarantena”

Nota del circolo dem: "Se non è in grado di amministrare tragga le conseguenze"

765

“Palazzo del Cigno o Palazzo dello Struzzo? La domanda sorge spontanea!”. Comincia così la nota del Partito Democratico di Santa Croce Camerina, che analizza la crisi politica a palazzo di Città. “Il sindaco Barone – si legge poi – ha recentemente dichiarato alla stampa che la sua amministrazione gode di ottima salute e che va… tutto bene! A noi farebbe piacere credergli ma, non ci riesce proprio di mettere la testa sotto la sabbia (come fa lui) e non vedere quello a cui si assiste da diverse settimane:
– In consiglio comunale il sindaco non ha più una maggioranza;
– Ha ritirato le deleghe ai sui consiglieri ed al presidente del consiglio;
– Ha cambiato il vicesindaco senza dare alcuna spiegazione (neanche con uno dei sui classici ed esilaranti video sui social);
– Ha tolto le deleghe a due assessori che però continua a tenere in giunta e quindi a pagare per non fare niente (anzi siamo noi cittadini che paghiamo).

Quanto a salute insomma, la sindacatura Barone sembra stia vivendo una bella e paralizzante quarantena amministrativa che di certo non fa bene a Santa Croce e che, a dire il vero, non si percepiva da tantissimi anni. È chiaro che in questo modo il paese fa passi indietro e che il paladino della “santacruciarità” farebbe bene a smettere di fingere di non accorgersene od a sperare che tutto si risolverà da solo o per magia: se non è in grado di amministrare ne tragga le conseguenze!”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...