Dedicare una via ai “ragazzi di periferia” di Canzonieri: la proposta

Una strada per un film. L'idea del circolo Santa Croce Chiama: e voi che ne pensate?

675

“Quando sei infelice, torna nel luogo che più ami. Lui – a differenza delle persone – ha sempre qualcosa da dirti”. Nasce così l’iniziativa del circolo Santa Croce Chiama, che riaccende i riflettori su una delle figure artistiche più belle di Santa Croce Camerina. “A noi – si legge nella nota – piacerebbe fermare le lancette dell’orologio e rivivere, anche per un solo istante, le gesta dei “ragazzi di periferia” in riferimento al film diretto da quella figura straordinaria e carismatica, che era Angelo Canzonieri. Erano gli anni d’oro del centro giovanile, quando era più sentita la voglia di stare insieme e confrontarsi. Perché non legare, collegare un angolo della città di Santa Croce, ai poeti, ai sognatori, agli intellettuali dei ragazzi del passato. Perché il ricordo, il bel ricordo, è l’unico paradiso dal quale non possiamo essere cacciati via. I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume. Uno di questi, il più importante, è legato ai sognatori, a quei sognatori di “periferia”. Allora lanciamo una proposta, come circolo cittadino di Santa Croce Chiama, ai nostri concittadini: dedicare la via, la “sua via”, dove tutto è iniziato. Dove le Sue idee hanno preso forma alla sua opera più importante il film “I Ragazzi Di Periferia” per ricordare non solo il grande artista ma anche i quei ragazzi che ne hanno conservato il ricordo tra le giornate indimenticabili”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...