Covid-19, Santa Croce Chiama: “Sospensione dei tributi comunali”

La nota del circolo di Pluchino e la lettera al sindaco: "Dia l'esempio"

1.049

“Le parole insegnano, gli esempi trascinano”. Comincia così la nota di Santa Croce Chiama, il circolo guidato dall’ex assessore comunale Rosario Pluchino. L’emergenza Coronavirus, e i provvedimenti del governo che ieri ha bloccato anche le attività commerciali, stimolano le iniziative più svariate anche a livello locale. “Prima di tutto il buon esempio. Chi guida deve comportarsi meglio degli altri, altrimenti perde ogni autorevolezza – si legge nel comunicato – Chiediamo alla Comunità di Santa Croce, alla “nostra” classe politica un segno tangibile in un momento di grande emergenza non solo sanitaria ma anche economica. La riduzione al minimo di tutte le indennità di carica di sindaco, presidente del consiglio comunale, assessori e consiglieri comunali (gettone di presenza) e la creazione di un fondo speciale – mozione già presentata dai consiglieri Giavatto, Galuppi, Mandarà e Cappello (fondo, ahinoi, da utilizzare in due anni, il cui fine è molto incerto a giudicare dall’andamento politico a Santa Croce). Il primo step emergenziale, il più importante, è la sospensione, da subito, di tutti i tributi comunali. Prima la salute, è ovvio, ma l’economia della famiglie è a rotoli”.

Per questo Santa Croce Chiama ha scritto una lettera al sindaco Giovanni Barone. Ecco il testo integrale:

“Sig. Sindaco

il clima di incertezza e paura, che si è venuto a creare in seguito alle notizie sul dilagare dell’epidemia Covid-19 e alle giuste direttive imposte dal governo nazionale per evitare il contagio, ha già causato un sensibile calo dei consumi e il perdurare di questa situazione di crisi ha già prodotto effetti negativi, e altri ne produrrà, sia in termini di disagio sociale che occupazionale per la nostra comunità. Convinti che una classe dirigente è tale quando nei momenti drammatici si pone a fianco della propria comunità evitando ignobili tentativi di speculazione e tatticismi politici, persuasi che le attività produttive operanti sul territorio di Santa Croce potrebbero trovare un parziale aiuto nella sospensione di tasse e tributi comunali le chiediamo, nell’ambito delle sue competenze, di volersi schierare, senza se e senza ma, al loro fianco dandogli possibilità di supporto amministrativo ed economico. Potrebbe trattarsi, nel rispetto dei ruoli istituzionali e nel rispetto delle competenze del consiglio comunale, di impegnare gli uffici comunali per la sospensione di tutti o alcuni tributi comunali delle attività produttive che operano nel nostro comune”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...