Vittoria: altro fidanzato indomito, esce di casa e scatta la denuncia

Si è giustificato dicendo di recarsi in farmacia, ma la polizia non c'è cascata

906

Ieri notte, poco dopo le 2.00, una volante del Commissariato di Vittoria, durante il servizio di controllo del territorio finalizzato anche al rispetto delle recenti norme imposte dai Decreti Ministeriali in materia di contenimento della diffusione del coronavirus rintracciava per le vie della città un giovane vittoriese che, in barba agli attuali divieti che limitano le uscite dei cittadini ai soli casi espressamente previsti dalla legge, si trovava fuori dalla propria abitazione dichiarando di doversi recare in farmacia per l’acquisto di farmaci. Le dichiarazioni del giovane tuttavia non convincevano i poliziotti, che avviavano riscontri immediati per verificarne la fondatezza. Vistosi scoperto il giovane confessava di essere uscito di casa per incontrarsi con la fidanzata che non vedeva da giorni.

Per quanto accertato, gli Agenti del Commissariato di Vittoria hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria il giovane in questione, responsabile di aver violato le prescrizioni imposte dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, essendo uscito dalla propria abitazione in assenza di una valida ed urgente necessità. Nel giro di poche ore due giovani vittoriesi sono stati denunciati per aver trasgredito alla legge, spinti da motivi passionali.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...