Il cimitero è chiuso, ma c’è sempre gente: la denuncia di Pina Cocuzza

Una lettera al sindaco e ai dirigenti: se non ci credete, controllate le telecamere

1.504

“Prima di tutto i buoni esempi perché un grammo di buon esempio vale più di un quintale di parole. Lo pretendiamo da nostri amministratori ma anche dai dirigenti che hanno l’obbligo di vigilare affinché le rigide ordinanze anti contagio, all’interno degli edifici o dei cimiteri, vengono scrupolosamente osservate”. E’ questa la riflessione di Pina Cocuzza, cittadina e attivista di Santa Croce Camerina, candidata al Consiglio comunale alle ultime Amministrative. “Ai miei dubbi, alle mie perplessità, attendo una risposta non da parte del dirigente o del funzionario di turno, ma dal “capo” dell’amministrazione. Ho segnalato la presenza di persone, troppe, all’ìnterno della struttura cimiteriale di Santa Croce Camerina (con documentazione fotografica in mio possesso) che dovrebbe essere rigorosamente chiusa. Si tratta di operai del comune, di ditte autorizzate, di operai dei servizi cimiteriali?? La mia richiesta, come semplice cittadina, appare più che legittima. Altrimenti si rischia di vanificare l’ottimo lavoro delle autorità sanitarie che hanno limitato il diffondersi dell’epidemia. Il compito dei cittadini, al di là delle ideologie e delle appartenenze, è quello di stimolare l’amministrazione a lavorare bene. Il cimitero, comunque, deve restare rigorosamente chiuso”. (si ringrazia per il contributo Marcello Digrandi)

In allegato la lettera inoltrata al Comune di Santa Croce Camerina

Ai Signori Dirigenti del 6° dipartimento -Gaudenzio Occhipinti – Filippo Barone
Alla Responsabile della Polizia Municipale -dr.ssa Maria La Rosa
E.P.C al Signor sindaco Giovanni Barone

Oggetto : richiesta autorizzazione
La Sottoscritta Cocuzza Giuseppa, (…), premesso che il DPCM 1 aprile 2020, estende le misure urgenti di contenimento del contagio anche con la chiusura dei cimiteri fino al termine dello stato di emergenza e che anche il comune di Santa Croce Camerina è tenuto a rispettare tale imposizione di legge. La scrivente, come ogni giorno usa recarsi al cimitero, per dare un saluto ai propri cari restando sul piazzale, rispettosa delle disposizioni dei legge, non ha potuto fare a meno di notare, nei giorni scorsi, ma anche stamane movimenti di persone, suppongo regolarmente autorizzate ad entrare sotto lo sguardo vigile degli addetti al cimitero. Anche stamane il cancello aperto era aperto e all’interno dell’ufficio, oltre ai signori omissis e omissis, si trovava un altro signore. Tanto premesso chiedo di essere autorizzata, come gli altri signori, a portare un fiore e un saluto anche ai miei cari. Garantendo l’utilizzo dei dispositivi di legge. Chiedo la visione delle telecamere di sicurezza a supporto di quanto affermo e, se fosse necessario sono in condizioni di produrre ampia documentazione fotografica. Rimane in attesa di urgente riscontro ed intanto invia distinti saluti. Santa Croce Camerina 28/04/20

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...