P.Secca, avventura a lieto fine per un rapace che può spiccare il volo

Un esemplare di falco pecchiaiolo era rimasto stordito nei pressi di un'abitazione

1.350

“Ieri pomeriggio (12 maggio), nell’aprire il cancello di casa mia a Punta Secca, ho notato che, nella veranda, vi era un esemplare di rapace (probabilmente un falco pecchiaiolo) il quale non presentava ferite esterne, ma appariva visibilmente stordito”. A scriverci è Paolo Nativo, che racconta del ritrovamento di un rapace nella borgata di Santa Croce, di fronte alla sua abitazione. “Da quel momento si è accovacciato a terra senza più spostarsi, rimanendo, tuttavia, guardingo. Pertanto, ho ritenuto opportuno chiamare i Vigili Urbani di Santa Croce, per informarli della presenza inusuale, i quali, prontamente, sono intervenuti. Dopo un paio di telefonate, a vari enti, per definire la procedura da adottare, è intervenuta una pattuglia della Protezione Civile, il cui operatore, con molta pazienza e cautela, è riuscito a rinsavire il rapace e a fargli spiccare il volo, per ricongiungersi ad un altro rapace che sorvolava, insistentemente, la zona. Il tutto, fra gli applausi e l’emozione dei pochi astanti. Desidero, quindi, porgere un meritato ringraziamento al personale dei Vigili Urbani e della Protezione Civile di Santa Croce Camerina, per aver risolto l’accaduto in maniera eccelsa”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...