Santa Croce con la mascherina. Giacchi: “E’ un messaggio di speranza”

Il collage del fotografo con settanta volti: "Ne usciremo più forti come comunità"

1.152

“Tutti insieme rispettiamo noi stessi e gli altri!”. E’ lo slogan e l’invito accorato che Gianni Giacchi, artista e fotografo locale, rivolge ai santacrocesi per affrontare la fase due dell’epidemia. “In questi giorni – ci spiega Giacchi – ho scattato tantissime foto ai miei concittadini mentre indossano la mascherina. E poi ho creato un collage, con 70 persone. come fosse un quadro. Un quadro che rappresenta noi stessi come fossimo un’ opera d’arte e che trasmette un messaggio di speranza. Ma anche di rispetto delle regole, che è essenziale in questi giorni. I valori che contraddistinguono una collettività emergono nei momenti più complicati ed è a quel punto che la solidarietà, l’unione e il comune senso di responsabilità ci permettono di lavorare a un obiettivo comune: sconfiggere il virus e riprendere in mano la nostra vita! Questi valori, superata la circostanza critica, ci porteranno ad essere più forti anche come comunità”. “Ringrazio tutti i cittadini santacrocesi – conclude Giacchi – che mi hanno concesso la possibilità di essere fotografati e sono rimasti entusiasti di questo piccolo, ma efficace messaggio. Il mio invito a tutta la cittadinanza è quello di non fermarsi, ma continuare ad avere un comportamento responsabile per il bene di tutti”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...