L’assessore Samonà affascinato dal bagno arabo di Mezzagnone

Il tour ragusano del responsabile dei Beni culturali si è concluso alla Pirrera

553

Accompagnato dal deputato nazionale Nino Minardo e dal presidente della commissione Attività produttive dell’Ars, Orazio Ragusa, entrambi della Lega, l’assessore regionale ai Beni culturali, Alberto Samonà, ieri è stato in visita a Santa Croce Camerina. Era l’ultima tappa del tour ragusano che ha visto l’assessore impegnato a Ibla a Modica, passando per le bellezze di Scicli. Al bagno arabo di Mezzagnone, in contrada Pirrera, Samonà si è intrattenuto con il sindaco Giovanni Barone: “Abbiamo visitato alcune aree archeologiche importanti che hanno bisogno di attenzione, cura e manutenzione – ha spiegato l’assessore ai Beni culturali e all’identità siciliana – Questo è un luogo incredibile: una chiesa bizantina utilizzato come hammam arabo, con un impianto modernissimo relativo alle acque, che è tornato alla luce dieci anni fa grazie a un progetto di recupero. Lo scopo della Regione siciliana è far rivivere ulteriormente luoghi come questo, che il mondo ci invidia. Faremo la nostra parte per metterli a disposizione dei turisti e dei tanti siciliani che ancora non li conoscono”.

Samonà, nominato assessore un mese e mezzo fa da Musumeci, ha postato anche alcune foto su Facebook e relativo messaggio. “Ragusa, Modica, Scicli, Santa Croce Camerina: oggi sono stato in Sicilia Sud Orientale, per programmare importanti interventi di recupero di alcune testimonianze del nostro straordinario patrimonio culturale. Un grazie speciale all’on. Nino Minardo, all’on. Orazio Ragusa, al soprintendente di Ragusa arch. Giorgio Battaglia, ai dirigenti del dipartimento e ai sindaci e agli assessori dei comuni visitati, per avermi accompagnato in questo importante giro di sopralluoghi in provincia di Ragusa”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...