La misura è colma. Fare Ambiente: “Sospendere il mercatino del venerdì”

Il piazzale della Solidarietà invaso dai rifiuti: "Solo nocumento per le casse del Comune"

548

Ritorna alla “normalità” il mercatino del venerdì a Santa Croce Camerina. Quella “normalità” che inquina, sporca ed ha un costo esoso per la collettività. “Va sospesa qualsiasi vendita – dice Salvatore Mandarà di FareAmbiente -. Questo mercato porta danni economici ai commercianti santacrocesi ed è diventato luogo di assembramenti e di bivacco. Non curandosi del senso civico e delle ordinanze imposte dall’amministrazione comunale, gli ambulanti continuano a lasciare sporchi i luoghi dove vendono le loro mercanzie. Aspettano sempre che si allontanano i vigili urbani – continua l’ambientalista Mandarà – per montare nuove bancarelle, spesso di abbigliamento e scarpe usate, e poi abbandonate. Sono aumentate anche le forme di convivialità con consumo di frutta secca e birra, che naturalmente rimane assieme alla frutta marcia invenduta in tutti gli angoli del “piazzale della solidarietà”. I costi di pulizia, di smaltimento rifiuti e di controllo della polizia municipale superano abbondantemente le entrate di una decina di ambulanti. Occorre quindi sospendere immediatamente – conclude l’esponente di FareAmbiente – un mercatino inutile, con costi alti di gestione che porta solo nocumento alle casse del comune ed al senso di civiltà”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...