Differenziata: S.Croce fra i comuni virtuosi. Ma l’umido andrà in Calabria

L'assessore Mandarà ha ritirato il riconoscimento: raccolta fra il 50 e il 65% nel 2019

802

Anche Santa Croce Camerina rientra tra i 133 comuni siciliani ad ottenere dalla Regione Siciliana il riconoscimento per la buona gestione dei rifiuti urbani e nella raccolta differenziata. Il raggiungimento della soglia del 63% per l’anno 2019, e del 71% nel 2020, rappresenta per il piccolo centro camarinense un dato lusinghiero in rapporto alla sua popolazione, nonostante le gravissime difficoltà che l’Amministrazione sta affrontando per il conferimento dell’umido.

La cerimonia di premiazione si è svolta ieri a Catania, nella sala delle Ciminiere alla presenza dell’assessore regionale all’Energia e ai servizi di Pubblica Utilità, Alberto Pierobon. A ritirare il premio in rappresentanza del Comune di Santa Croce, l’assessore Patrizia Mandarà. “Abbiamo ritirato – commenta il sindaco Giovanni Barone -, un riconoscimento figlio di un grande lavoro svolto negli ultimi tre anni dalla mia amministrazione. Un riconoscimento che evidenzia un’ottima raccolta differenziata ed una ‘razione’ umida eccellente ed in grande quantità. Basti pensare che dalle 12/14 tonnellate settimanali nel periodo invernale, si passa a più di 50 tonnellate a settimana nel periodo estivo. Questo abnorme aumento di ‘umido’ ci mette in seria difficoltà per il conferimento al punto che siamo stati costretti a stipulare un contratto con una ditta che ce lo trasferisce in Calabria. Mentre per quanto riguarda l’indifferenziato, il quantitativo eccedente che non possiamo conferire a Cava dei Modicani, siamo costretti a portarlo ad Alcamo. E si tratta per lo più di rifiuti indifferenziati, raccolti dalle micro discariche sparse per tutto il territorio e che quotidianamente ripuliamo”.

“Questo è un grande problema – come ha affermato a Catania l’assessore Mandarà – e confidiamo nell’apertura del centro di compostaggio di Vittoria che dovrebbe essere consortile per i comuni iblei. Fino ad allora saremo costretti per tutto il periodo estivo a conferire fuori regione, in Calabria, al fine di scongiurare che l’umido rimanga davanti le abitazioni”. Intanto per domani (domenica 19-7) ci sarà un’azione dimostrativa in contrada Muraglie con i volontari del presidio ambientale che faranno una raccolta simbolica di vetro, carta e plastica per sensibilizzare tutti ad una corretta differenziata.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...