Una Caretta Caretta sulla spiaggia di Casuzze: torna il fenomeno Tarty

Ricreato l'habitat per la schiusa in sicurezza. L'atteso evento fra un paio di mesi

758

Le spiagge del litorale camarinense si confermano anche quest’anno habitat naturale per le nidificazioni delle tartarughe Caretta Caretta. Un altro evento straordinario si è verificato sabato notte, intorno alle 4, nella spiaggia di Casuzze, litorale di Santa Croce Camerina: una tartaruga marina Caretta Caretta di grosse dimensioni ha deposto 47 uova in un nido che ha scavato a ridosso della battigia. Il tutto è stato prontamente segnalato dal sig. Maurizio Accorso, residente a Valguarnera, ma in vacanza nel litorale ibleo, che ha sollecitato l’intervento delle autorità.

La Capitaneria di Porto di Pozzallo ha così avvertito l’operatrice Life Euroturtles e volontaria biologa del Progetto Tartarughe WWF Italia, Oleana Prato, che, assistita dalla biologa Marta Nicosì e dal volontario Silvio Rizzo, hanno confermato la presenza delle uova e traslocato il nido di diversi metri per metterlo in sicurezza dalla linea di costa. Giunta tempestivamente sul posto anche una squadra della protezione Civile del Comune di Santa Croce Camerina,  che ha fornito le transenne per agevolare meglio le operazioni e distanziare le persone incuriosite. Avvertita la Ripartizione Faunistica di Ragusa che oggi ha recintato il nido in attesa della schiusa che avverrà fra 60 giorni circa. La sequenza è stata provvidenzialmente notata da un gruppo di persone che stava facendo una passeggiata notturna sull’arenile di Fondi, attorno alle 23:30 di sabato.

Publiée par Mario Mandara' sur Dimanche 19 juillet 2020

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...