L’ultimo saluto a Giusy: il sindaco proclama il lutto cittadino

La giovane donna è deceduta domenica a seguito delle gravi ustioni riportate

2.609

Si sono svolti martedì, in chiesa Madre, i funerali di Giusy Salvo, la ragazza di 33 anni che è venuta a mancare domenica, in seguito alle gravi ustioni da cui non è riuscita a riprendersi. Per l’occasione il sindaco Giovanni Barone ha proclamato il lutto cittadino. Il primo cittadino ha sottolineato come “la notizia ha fortemente scosso l’intera comunità santacrocese, stante la giovane età della concittadina e la drammaticità dell’evento luttuoso”. Nell’ordinanza emanata ieri pomeriggio, si dispone di “listare a lutto le bandiere di tutti gli edifici pubblici presenti sul territorio comunale per l’intera giornata” di martedì, e la “chiusura temporanea di tutti gli esercizi commerciali, delle imprese e delle attività artigianali, durante lo svolgimento delle esequie, eccezion fatta per quelle attività, ivi comprese le farmacie, che devono garantire i servizi essenziali”. Inoltre si invita la cittadinanza, per la partecipazione alla cerimonia funebre, “a evitare assembramenti, indossare protezioni delle vie respiratorie e rispettare rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di un metro”. Il Consiglio comunale rispetterà un minuto di silenzio alla prima seduta utile. E’ il terzo lutto nel giro di poche settimane, dopo quelli proclamati per la scomparsa di altri due santacrocesi: Salvatore Alvani e Nuccio Distefano.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...