“Marina in arte” fra pittura, scultura e fenomenologia del dubbio

All'evento del Mosac è stato presentato il libro di Maddalena Berlino

523

Nella splendida cornice del Porto turistico di Marina di Ragusa, domenica 9 agosto, durante il tramonto, vi è stata l’inaugurazione di una mostra di pittura in seno alla rassegna “Marina in arte”, giunta alla sua quinta edizione. L’evento, promosso dal Moica di Ragusa, Movimento italiano casalinghe “Donne Attive in Famiglia e Società”, in collaborazione col Porto turistico, ha visto la partecipazione di diversi artisti che hanno esposto le proprie opere rendendole visitabili fino alle 24. Inoltre, il maestro scultore Marcello Migliorisi, ha donato al porto una delle sue opere. Per l’occasione la presidente provinciale del Moica, Anna Ottaviano, ha evidenziato l’impegno attivo del movimento nella cultura e quelli i futuri, fra cui la recita di un monologo, scritto da Caterina Cellotti, che verrà presentato il 27 agosto a Villa Fortugno.

A seguire, in collaborazione con il Mosac, la giornalista Antonella Galuppi ha dialogato con la Dottoressa Maddalena Berlino, sopraggiunta da Trieste per presentare il suo ultimo libro, “Il dubbio. Nostro inseparabile amico” scritto a quattro mani con Maria Elettra Cugini. Protagonista dello scritto, il dubbio, visto come un amico che aiuta nelle scelte e permette all’uomo di riflettere meglio prima di decidere. La dottoressa Berlino ha illustrato varie tipologie di dubbio, quello preventivo alle scelte e quello successivo alla scelta compiuta. Esiste anche un dubbio “sano” ed un dubbio “insano”, ma il dubitare di se stessi è inteso quale punto di forza e non di debolezza, quale capacità di affrontare i cambiamenti e non lasciarsi “morirei “ nella routine. Ad animare la serata, la lettura di alcuni passi del libro a cura del poeta Pippo Di Noto.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...