Calcio, Santa Croce al via senza pubblico: col Ragusa a porte chiuse

La sfida di domani è valida per il primo turno della Coppa Italia di Eccellenza

236

L’U.P.D. Santa Croce Calcio, con rammarico, porta a conoscenza degli sportivi che, a causa delle ultimissime disposizioni delle autorità competenti al rilascio delle prescritte autorizzazioni, nonostante ogni possibile sforzo organizzativo compiuto per consentire la partecipazione del pubblico alla gara di calcio del 06/09/2020 tra Santa Croce e Ragusa, valevole per il primo turno di Coppa Italia Eccellenza, non è stato possibile ottenere le prescritte autorizzazioni e pertanto detta gara si svolgerà “a porte chiuse” e quindi senza partecipazione di pubblico. “Nonostante le attuali impossibilità ad ospitare il pubblico allo stadio, il club rimane ottimista riguardo al possibile ritorno degli sportivi tra gli spalti – ha detto, però, il dg Claudio Agnello -. L’agibilità dell’impianto, per la stagione 2020/2021, è stata da poco rilasciata dalla Commissione Comunale di Vigilanza Pubblici Spettacoli e che per tanto si tratta di predisporre degli accorgimenti specifici per garantire agli Organi di Pubblica Sicurezza il pieno rispetto delle norme e dei Protocolli vigenti in materia di contenimento da Covid-19. La nostra associazione, quale ente gestore dell’impianto, sta mettendo in campo notevoli sforzi per ridare alla cittadinanza uno stadio aperto e accessibile e siamo certi che molto presto questo nostro obiettivo si realizzerà nel pieno rispetto delle norme”. Intanto il club ha completato il ritorno dell’attaccante Daniele Sammartino, protagonista della promozione in Eccellenza un paio di stagioni fa.

L’U.P.D. Santa Croce Calcio informa che potranno accedere all’impianto esclusivamente:
– coloro che sono in possesso della tessera C.O.N.I. o F.I.G.C., nell’adempimento di funzioni specifiche ad essi affidate;
– giornalisti in possesso di regolare tessera di iscrizione all’Albo o a pubblicisti che abbiano inoltrato formale richiesta scritta su carta intestata firmata dal Legale Rappresentante della testata o dell’Emittente Radio Televisiva presso la quale prestano la propria opera, secondo le norme vigenti, all’email [email protected] entro le ore 22.00 di sabato 5 settembre 2020;
– operatori radio-televisivi che risultino dipendenti di Emittenti debitamente autorizzate dai Comitati e dalle Divisioni;
– personale appartenente alle Forze dell’Ordine in possesso di regolare tesserino di Agente/Ufficiale di P.S. o P.G., anche se non in servizio o in divisa.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...