Il Distretto n.44 in campo contro la povertà: approvati due progetti

Verranno attivati lavori di pubblica utilità per i percettori del reddito di cittadinanza

358

Ieri si è riunito il Comitato dei Sindaci del Distretto 44 presso la sala riunioni dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ragusa, presieduto dal Dott. Giovanni Barone, sindaco del Comune di Santa Croce Camerina. L’incontro, utile per approvare il progetto distrettuale, finanziato con il Fondo Sociale Europeo per un importo pari a € 952.156 a favore di soggetti fruitori del Reddito di Cittadinanza e di altri soggetti in condizioni di povertà con ISEE inferiore a € 6.000,00, che prevede lavori di utilità pubblica a favore di 225 soggetti e le spese necessarie per avviare i PUC a favore di 1020 soggetti a livello distrettuale. La durata prevista è di 18 mesi dall’inizio delle attività. Tale progetto dovrà essere ora trasmesso al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la definitiva approvazione.

E’ stato inoltre approvato il progetto a favore di soggetti in povertà estrema finanziato dal Fondo povertà per l’anno 2018 per € 69.350,00 per cinque mesi. Il Comitato dei Sindaci ha inoltre preso atto dello stato di avanzamento dell’ Avviso 3/2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali finanziato dal Fondo Sociale Europeo (sono stati già spesi oltre € 1.500.000 per un totale di € 2.204.414) conclusione fissata al 30 giugno 2021 e dell’ Avviso 4/2016 sempre del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali finanziato con Fondi europei per il quale sono stati già impegnate la maggior parte delle risorse economiche assegnate (€ 155.000 scadenza 31 dicembre 2020) a favore della grave emarginazione adulta. Inoltre il Comitato dei Sindaci ha preso atto del finanziamento del Piano di Zona 2018-2019 da parte della Regione Siciliana per oltre 500.000 mila euro che prevede importanti azioni a favore di minori, disabili e anziani e dell’approvazione del piano distrettuale “Dopo di noi”. Il Comitato dei Sindaci ha infine deliberato l’inizio dell’iter per la redazione del nuovo Piano di Zona 2019-2020 che prevede un finanziamento a livello distrettuale di oltre 400,000 mila euro.

“Da presidente del Distretto 44 – commenta il Sindaco Barone, devo ringraziare tutti gli uffici, a cominciare dall’ufficio Piano e dai Dirigenti che si sono succeduti in questi anni (Dott. Scrofani – prima – e Dott. Guadagnino). Grazie anche ai Servizi Sociali delle città che fanno parte del Distretto 44 (Ragusa, Monterosso Almo, Giarratana e Santa Croce Camerina). Hanno dimostrato grande competenza nel modo di trattare argomenti molto delicati, visto che si parla di persone ‘sensibili’. Non per nulla il Distretto che presiedo è tra i più virtuosi della regione. Mi onoro di essere Presidente di questo Distretto e mi auguro di andare avanti in armonia con i miei colleghi Sindaci e con la parte tecnica.” “Per quanto riguarda il Comune che rappresento, Santa Croce – continua Barone – partirà presto il Centro Socio-Ricreativo. Saremo alla terza annualità, dopo un anno di interruzione, mettendo in atto tutti provvedimenti anti-Covid19. Inoltre il nuovo Piano di Zona prevede altri tre anni di apertura del Centro Socio-Ricreativo che riguarda anche i comuni montani, oltre che Santa Croce Camerina. Si tratta di un servizio atteso dalle famiglie, nel quale si svolgeranno attività sociali e ricreative per soggetti con disabilità.”

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...