La rivoluzione silenziosa di Barone: “Opere poco visibili ma necessarie”

Il sindaco elenca la progettazione in itinere: dall'adeguamento delle scuole al depuratore

584

“Il bilancio consuntivo è stato approvato dal Consiglio Comunale, un esercizio caratterizzato dal raggiungimento degli obiettivi gestionali e che ha visto il concretizzarsi di investimenti e realizzazioni di opere pubbliche importanti e utili per il paese tra le quali la realizzazione del canale di gronda, la ristrutturazione Caserma dei carabinieri, allacci alla nuova rete idrica e l’avvio del progetto della nuova pubblica illuminazione. È stato l’anno dello storico 65% di differenziata. È stato l’anno dell’adesione al nuovo Patto dei Sindaci per la sostenibilità Energetica e Ambientale”. Lo scrive il sindaco Giovanni Barone, in una nota.

“Ma quello che credo sia il punto cruciale della mia Amministrazione è il fatto che finalmente si progetta, si programma seriamente per il futuro della nostra collettività – spiega il primo cittadino -. Una vera innovazione nel panorama politico comunale degli ultimi anni, che si concretizza con la progettazione di opere, certo, poco “visibili” ma fondamentali, con le quali si pensa al benessere dei santacrocesi nei prossimi decenni… non certo alle prossime elezioni. Mezzo milione di euro circa senza mutui, spesi in progetti esecutivi per opere finanziabili e già finanziate per decine di milioni di euro. Progetti, azioni ed investimenti per: 1) Sicurezza antisismica delle nostre scuole, i nostri figli e nipoti in aule sicure; 2) Ambiente, le nostre coste protette dalla erosione; 3) Salubrità delle acque e salute Pubblica, con la sistemazione ed adeguamento del depuratore di c.da Pescazze e quindi mare più pulito, risanamento della contrada dai cattivi odori e altro, con la possibilità di riuso delle acque depurate per usi irrigui; 4) Efficientemento energetico, un grande progetto per il “10 aule”. Ci interessa lo sviluppo del nostro paese, e solo questo – conclude Barone – perché si sappia che a Santa Croce non c’è spazio per personalismi o improbabili avventure, qui si lavora per il “bene comune”, come in questi giorni si è ascoltato nell’aula consiliare e si è letto sui giornali”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...