Il lavoro della Polizia municipale ai raggi X: dai controlli all’ambiente

Il resoconto di due anni e mezzo d'attività e l'appello del sindaco: "Aiutiamoli"

816

Verifiche ambientali e su abusi edilizi; controlli su strada e interventi su sinistri; servizi di prevenzione furti nelle abitazioni e contro atti di vandalismo dei beni pubblici. Ma anche partecipazione a controlli insieme alla squadra interforze, accertamenti e presidi a manifestazioni e gare. Gli ultimi due anni e poco più, sono stati intensi e impegnativi per la Polizia Municipale di Santa Croce Camerina che, seppur con un organico sottodimensionato, ha raggiunto buoni risultati. Un organico ridotto chiamato a intervenire su un territorio articolato e complesso dal punto di vista ambientale, artigianale e imprenditoriale, di 43 km quadrati, con una popolazione insediata tra Santa Croce e le quattro borgate marinare e un passaggio veicolare particolarmente intenso vista la sua viabilità di collegamento tra i territorio della Valle dell’Ippari. Gli agenti sono stati impegnati nel corso degli anni su più fronti, dalla sicurezza urbana a quella stradale, all’insieme delle attività amministrative e di controllo dell’edilizia e dell’ambiente, per terminare con il presidio alle varie manifestazioni che si sono tenute sul territorio.

“Un plauso al lavoro svolto quotidianamente dalla nostra Polizia municipale – ha commentato il sindaco Giovanni Barone -, un lavoro diretto alla tutela della sicurezza dei nostri cittadini e al rispetto delle regole. Tutto ciò in un territorio che presenta una morfologia e problematiche importanti. Questo risalta ancor di più l’impegno messo in campo dalla nostra Municipale, e testimonianza ne sono gli importanti dati rendicontati a fine anno degli interventi eseguiti sul territorio. Chiediamo, infine, sempre la massima collaborazione dei cittadini, con segnalazioni che devono però essere fatte attraverso canali ufficiali”. Di seguito le principali attività svolte dalla Polizia Locale di Santa Croce a cominciare dal febbraio 2018.

A) emanata ordinanza n.2 del 12-2-2018 avente ad oggetto: “Misure per il contrasto di fenomeni di degrado della vivibilità urbana in determinate zone e fasce orarie e ai comportamenti di disturbo della quiete pubblica”.

– Attività della P.M.: in merito vengono effettuati dedicati pattugliamenti e puntate nelle zone più frequentate e oggetto di bivacco, ivi comprese le borgate e la vigilanza quotidiana dei siti sensibili (scuole – via Caucana – zona Moschea –bambinopoli – zona Fontana, vie Solferino, Alloro, Ariosto, C.Magno, S.Martino, P.Studi, P.Mandarà.

B) con delibera n. 95 del 28-12-2018 è stato emanato il Regolamento di Polizia Urbana, che disciplina, fra l’altro, il Daspo Urbano, consistente nell’attività di allontanamento da parte delle forze di polizia di quei soggetti che arrecano disturbo e/o che pongono in essere condotte che limitano la libera accessibilità e fruizione in aree pubbliche, ivi compresi i mercati.

– Attività della P.M: in merito, ad oggi, sono stati emanati e inviati al Questore di Ragusa n. 24 provvedimenti

DASPO e relativi verbali;

C) Sin dall’inizio del mandato sono state date disposizioni all P.M. per il controllo periodico degli immobili occupati da immigrati, con una duplice finalità: da un lato intimare ai proprietari il ripristino delle condizioni igienico sanitarie; dall’altro verificare il numero degli occupanti e la regolarità delle procedure di cessione degli immobili, nonché lo status dei cessionari in relazione alla sussistenza dei requisiti di legge , al rispetto delle unità abitative ed alla verifica del regolare possesso dei documenti di soggiorno.
– Attività della P.M: in merito, a seguito di specifiche richieste al sig. Questore di Ragusa, vengono annualmente pianificati e svolti servizi interforze fra Polizia Municipale, Polizia di Stato (ufficio immigrazione) e Commissariato di Comiso, nel corso dei quali vengono emanati i decreti di espulsione degli extracomunitari irregolari;

D) Apparati di videosorveglianza

Notevole impegno questa Amministrazione ha profuso per assicurare il regolare funzionamento degli apparati di videosorveglianza installati nel territorio e finanziati con i fondi del PON Sicurezza 2007-2013, il tutto compatibilmente alle risorse finanziarie del bilancio corrente. Inoltre con i fondi statali inerenti il progetto “Spiagge sicure”, sono state acquisite ulteriori 12 telecamere da allocare nei siti sensibili di questo territorio. Con provvedimento n.436 del 9-4-2019 si è proceduto ad assegnare il servizio di manutenzione dell’impianto di videosorveglianza, per il cui funzionamento vengono appositamente stanziate le occorrenti somme;

E) Con ordinanza n. 26 del 15/11/2019:

1) E’ stato fatto divieto dalle 17.00 alle 07.00 di realizzare assembramenti, non finalizzati alla corretta fruizione sociale dell’area, come bivacchi e schiamazzi nelle vie sottoposte a queste criticità, fra cui anche quelle menzionate al punto “A”
2) Sono state vietate, per le suddette finalità, la vendita ed il consumo all’aperto di bevande alcoliche di qualsiasi qualità, quantità e gradazione, negli spazi pubblici o aperti al pubblico su tutto il territorio, nei giorni feriali dalle 20,00 alle 07.00 e la domenica e festivi dalle 14 alle 7.00, ivi compresi i distributori automatici,

F) Nel 2019 la Giunta ha approvato la proposta di regolamento dei Volontari di Polizia Locale, come strumento a supporto della Polizia Municipale.

G) Nell’anno in corso la Giunta ha deliberato il progetto sul Controllo di vicinato, in accordo con la Prefettura di Ragusa, che si prefigge, tramite la costituzione dei comitati di quartiere, il responsabile coinvolgimento della collettività amministrata per segnalare agli operatori di P.M. situazioni di criticità e quant’altro compromettente la sicurezza urbana. Colgo l’occasione per comunicare che nei prossimi giorni è già previsto un incontro con alcuni volontari per meglio spiegare i contenuti di tale progetto.

H) La Polizia Municipale, nell’ambito dei controlli sulla sicurezza urbana, lo scorso mese di agosto, ha tratto in arresto un soggetto colto in flagranza di reato, convalidato dalla Procura.

“Un ringraziamento – conclude il Sindaco – va anche al gruppo comunale di Protezione Civile. Ringraziamento che faremo con un’apposita comunicazione sull’attività svolta negli ultimi tre anni.”
“Ho ritenuto giusto informare i miei concittadini di quanto è stato fatto dall’Amministrazione Barone in questi anni anche alla luce di qualche critica/segnalazione giunta tramite i social da cui ho tratto nuove forze per incentivare gli organi di sicurezza pubblica a garanzia di un maggiore impegno, sempre.”

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...