Il Pd difende la sua (op)posizione: “I grillini si svegliano solo adesso?”

Ribadito il concetto dopo l'attacco dei 5 Stelle: "Ma chi vuole vincere deve allearsi"

354

“Le ultime elezioni regionali dello scorso 20 e 21 settembre non hanno evidentemente insegnato niente ad alcune (per fortuna solo alcune) frange del M5S. Non hanno per esempio capito che un conto è gridare ed organizzare i “vaffa day”, altro è occuparsi della cosa pubblica sia dalla parte di chi amministra sia dalla parte dell’opposizione”. Lo scrive, in una nota, il Partito Democratico di Santa Croce in risposta al M5s, che aveva contestato la mancata presa di posizione dei “dem” rispetto all’operato del sindaco Barone.

“A Santa Croce – prosegue il comunicato – il Partito Democratico è chiaramente all’opposizione e nessuno lo può mettere in dubbio: gli attacchi, giusti, a questa amministrazione sono giornalieri, circostanziati, precisi ed incalzanti. Non facciamo sconti su niente ed a nessuna delle forze politiche che sono state e sono complici di questa brutta amministrazione. Le maggioranze variabili, gli assessori nominati e cacciati a seconda della loro propensione ad assecondare il sindaco, non ci appartengono e non ci interessano. Fa piacere che in paese, dietro il simbolo del M5S, ci sia qualcuno anche se finora se ne è stato a guardare silente sia le pagliacciate che succedevano al comune, sia i tantissimi problemi del paese. Mutismo e rassegnazione, verrebbe da dire”.

“Continuare a travisare questa verità e realtà non farà bene al M5S e non sarà produttivo neanche continuare a fare i solitari belli e puri perché i segnali che vengono, ripetiamo, dalle ultime elezioni sono fin troppo eloquenti. Per li Partito Democratico la linea è tracciata, chi vuole vincere le elezioni si organizza per una alleanza programmatica e politica, chi vorrà suicidarsi (politicamente) navigherà in solitaria”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...