Occupazione abusiva, via le fioriere al cimitero. Il Pd non ci vede chiaro

Il Comune ne ha chiesto la rimozione di fronte alle cappelle gentilizie del sesto settore

768

Il Partito Democratico di Santa Croce rende noto che “da alcuni giorni molti cittadini, residenti e non nel nostro comune, che hanno tombe o cappelle gentilizie ricadenti nel sesto settore del cimitero comunale stanno ricevendo una missiva da parte del Comune di Santa Croce Camerina in cui viene richiesta la “rimozione di fioriere posizionate sul luogo pubblico a confine con il lotto cimiteriale”, pena la rimozione forzata a spese del cittadino inadempiente. Il motivo – si legge nella lettera – risulta essere quello di “occupazione abusiva di spazi e suolo pubblico”.

“Risulta poco chiaro – spiega il Pd in una nota – se dietro a questa posizione del Comune ci sia una chiara scelta politica dell’amministrazione o la semplice volontà di far rispettare pedissequamente la legge da parte dei tecnici preposti. Nel primo caso ci domandiamo il senso di un’eventuale scelta politica di questo tipo: che fastidio possono arrecare alcuni vasi con fiori posti attiguamente alle tombe di cari defunti? Nel secondo caso, qualora si tratta di una semplice volontà di far rispettare la legge, non capiamo perché questa si applica solo al sesto settore e non all’intero cimitero. La legge è uguale per tutti e se si ritiene che tali fioriere possano rappresentare un motivo di “occupazione di suolo pubblico” questo vale per tutti i settori cimiteriali e non soltanto per il sesto. In un caso o nell’altro questa lettera sta suscitando tante perplessità e molto malcontento nell’animo dei cittadini che noi condividiamo in toto. Il Partito Democratico sta valutando la possibilità di presentare, a tal proposito, un’interrogazione urgente al Sindaco, considerato che il termine ultimo indicato per la rimozione è il 05 ottobre pv”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...