Fitto giro di controlli: un albanese denunciato per ricettazione

Secondo l'Arma non ci sono "fenomeni emergenziali o particolarmente preoccupanti"

395

Prosegue senza sosta l’azione di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Ragusa che nonostante la conclusione della stagione estiva sono stati impegnati per l’intero fine settimana scorso in una serie di servizi volti a vigilare sulle zone più sensibili della giurisdizione sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica. L’abitato di Santa Croce Camerina è stato, come di consueto, particolarmente attenzionato ma non ha fatto registrare fenomeni emergenziali o particolarmente preoccupanti. I militari della locale Stazione hanno identificato complessivamente una settantina di soggetti e in quel contesto uno straniero è stato accompagnato presso gli uffici del Comando Provinciale di Ragusa per i rilievi foto segnaletici del caso dal momento che non è stato in grado di declinare le proprie generalità in modo convincente all’atto del controllo. Sempre a Santa Croce un soggetto albanese è stato denunciato per ricettazione in quanto sorpreso alla guida di un ciclomotore con targa risultata rubata. I due locali pubblici attenzioni dai Carabinieri nell’arco della serata di sabato non hanno poi presentato situazioni lesive dell’ordine pubblico.

L’Arma del capoluogo ibleo ha invece presenziato in particolar modo la zona del centro storico di Ragusa che si è riempita fin dalle prime ore di sabato sera di numerosissimi avventori dei vari locali e ristoranti che affacciano sul centro storico garantendo in tal modo il quieto svolgersi della movida ragusana. I numerosi controlli effettuati hanno portato comunque interessanti risultati: un soggetto è stato segnalato alla locale Prefettura in quanto sorpreso in possesso di sostanza stupefacente per uso personale mentre un secondo, condannato agli arresti domiciliari, è stato denunciato per evasione dal momento che all’atto del controllo non era in casa. Monitorate attentamente anche la zona del “City” dove quattro giovani albanesi sono stati controllati senza però rilevare alcunché ma anzi, raccogliendo i primi risultati della positiva collaborazione intrapresa con il Comune di Ragusa nell’ottica di eliminare le situazioni di degrado della zona. Complessivamente durante l’intero fine settimana la locale Arma ha controllato ed identificato a vario titolo 231 soggetti e 130 veicoli complessivamente oltre a svariati locali pubblici particolarmente frequentati, come detto, nel trascorso weekend.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...