Calcio, il Santa Croce fa passi da gigante: battuto 3-1 il Belvedere

Dopo quattro giornate di campionato la formazione di Lucenti è seconda a 9 punti

423

Il Santa Croce conquista un’importante vittoria contro una diretta concorrente alla salvezza (3-1 sul Belvedere) e dopo quattro turni di campionato si ritrova nelle zone alte della classifica con un bottino di nove punti. Gara e prestazione convincente quella della squadra di Gaetano Lucenti che ha avuto un’unica pecca nel non riuscire a chiudere la partita con anticipo. Troppe, infatti, le occasioni sprecate dagli avanti biancazzurri di cui alcune clamorose che potevano rimpinguare il risultato, evitando la sofferenza finale. Lo score poteva essere ben più sostanzioso se Leone e compagni fossero stati più precisi e se la sfortuna non ci metteva lo zampino. Il fattore più importante restano comunque i tre punti e la grande prestazione del Cigno che gradualmente sta crescendo, facendo passi da gigante. Eppure Lucenti ha dovuto sopperire alla mancanza di un pilastro importante come capitan Simone Iozzia, ma i suoi ragazzi hanno risposto in modo esemplare svolgendo i dettami del tecnico in tutto e per tutto. Tutti i biancazzurri scesi in campo hanno dato il massimo per la causa e non ci sentiamo di individuare un singolo migliore in campo, ma, questa volta vogliamo esaltare la forza del collettivo. Di certo Lucenti non può essere che contento, solo per il fatto che i miglioramenti della squadra sono costanti e la condizione dei suoi uomini sta migliorando di partita in partita. Le reti di Di Rosa, Sammartino e Minteh sono il frutto del lavoro settimanale del tecnico che nel suo commento a fine gara smorza i toni e butta acqua sul fuoco su facili entusiasmi.

“Oggi era importante conquistare i tre punti – commenta il tecnico biancazzurro – perché affrontavamo una squadra che come noi lotterà fino alla fine per la salvezza e soprattutto, perché eravamo alla ricerca di una conferma dopo la bella vittoria di domenica scorsa. Penso che dobbiamo lavorare per crescere e per eliminare certe lacune che si vengono a creare nell’arco dei novanta minuti. Credo che la strada imboccata sia quella giusta, dobbiamo soltanto cercare di limare certe situazioni che potevano pregiudicare il risultato. Sono contento della prestazione in generale, dell’atteggiamento e della cattiveria della squadra che ha affrontato un avversario ben messo in campo e molto arcigno. Il Real Siracusa ha sempre cercato di giocare senza fare barricate e noi siamo stati bravi a riuscire ad arginare i nostri avversari per poi colpire cinicamente. Stiamo recuperando molti giocatori – continua Lucenti – fra cui Davide Floridia che oggi con le sue giocate ha creato superiorità numerica nelle zone alte del campo. Dobbiamo quindi continuare su questa strada al fine di conquistare quanti più punti possibile e domenica prossima ci aspetterà un confronto difficile contro l’Aci Sant’Antonio costruito per stare nei piani alti. Sarà un test importante per noi, soprattutto, per testare il nostro grado di condizione”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...