Il mercato del giovedì potrebbe veicolare il contagio: “Va sospeso”

La proposta dei consiglieri Mandarà, Galuppi e Cappello al sindaco di Santa Croce

1.637

Sospendere il mercato settimanale del giovedì. La sollecitazione al sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone, arriva dai consiglieri Piero Mandarà, Antonella Galuppi (Insieme) e Salvatore Cappello (PD). “Le chiediamo di rispondere ad una richiesta che giunge da tanti concittadini – scrivono Mandarà, Galuppi e Cappello – già abbastanza in difficoltà in questo periodo. Viste le nuove norme di comportamento varate dal Governo nazionale per il contenimento del contagio del Covid-19, riteniamo importante provvedere a sospendere, temporaneamente, l’attività del mercato settimanale nel nostro Comune, anche se non espressamente previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre, fino a quando non verrà emanato il nuovo decreto”. “Lo svolgimento del mercato del giovedì, infatti, determina l’affluenza di un numero rilevante di utenti ed operatori, incompatibile con l’attuale stato di evoluzione dell’epidemia da Covid-19. Tra l’altro – proseguono i consiglieri – risulta incongruente l’ordinanza di vietare la presenza dopo le 17 nelle piazze e nelle vie principali del paese, mentre liberamente è possibile circolare senza le normali condizioni di sicurezza (distanziamento, assembramenti, misurazione temperatura ecc..) nel mercato settimanale”. I tre consiglieri spiegano che “non effettuare il mercato in un momento così delicato è un modo per sensibilizzare la cittadinanza a restare a casa e una misura importante per tutelare la nostra città. Il passo successivo sarà il massimo impegno che anche l’amministrazione comunale dovrà intraprendere per tutelare gli ambulanti e tutte le categorie economiche che sono e saranno colpite da questa situazione di emergenza”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...