“Vintagghi”, arriva in biblioteca la piccola antologia poetica di Magri

E' l'ultima opera dell'autore teatrale catanese, che utilizza il siciliano nelle sue composizioni

267

“Vintagghi”, piccola antologia poetica di ventagli siciliani è l’ultima opera di Antonino Magri, poeta e autore teatrale catanese che utilizza prevalentemente il siciliano per le sue composizioni. Il ventaglio fatto di regole metriche, adesso nelle mani di Elisabetta Bellusci, componente dell’accademia della lingua siciliana, e del sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone, troverà posto presso la Biblioteca comunale di via Gozzi. La ritmica dialettale utilizzata dall’autore assieme a Salvatore Caducei, Giuseppina Cassarà, Euranio La Spisa, Orazio Minnella e Arcangela Rizzo, tutti con le acclarate capacità di riuscire a piegare il verso al proprio volere, l’hanno fatta diventare una composizione artistica, a dimostrazione che la poesia in metrica e quella siciliana non è affatto morta.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...