Due cantieri di lavoro per trenta disoccupati: parte la formazione

Gli interventi, per 140 mila euro, riguardano le aree esterne degli edifici scolastici

550

Da venerdì ha preso avvio la fase di formazione sulla sicurezza del lavoro ai lavoratori da impegnare due Cantieri per disoccupati. I due Cantieri, che vedranno impiegati trenta operai generici oltre a due operai qualificati, Salvatore Lo Giudice e Gaetano Barone, sono stati interamente finanziati dal Dipartimento Regionale del Lavoro e saranno diretti dall’Arch. Giuseppe Puglisi e dal Geom. Orazio Zisa, con l’affiancamento del Geom. Daniele Dimartino e del Geom. Anna Rita Crucetta.

I progetti presentati dall’Ufficio tecnico e finanziati dalla Regione Siciliana riguardano la sistemazione delle aree esterne degli edifici scolastici e bambinopoli, per la durata di giorni 46 per l’ammontare complessivo di €. 70.063,71; e la sistemazione delle aree esterne della scuola media Psaumide di Camarina, per la durata di giorni 47 per l’ammontare complessivo di € 71.787,57. “Era da diversi anni che a Santa Croce non venivano avviati i ‘Cantieri di Lavoro’ destinati ai disoccupati – commenta il sindaco Giovanni Barone -.  Ringrazio anticipatamente i lavoratori che con il loro impegno miglioreranno le aree esterne alle scuole comunali. Questi Cantieri sono il frutto del risultato che premia l’impegno di questa Amministrazione comunale, di concerto con il proprio Ufficio tecnico, con l’impegno dell’Arch. Gaudenzio Occhipinti, sul fronte dell’ottenimento di finanziamenti pubblici che danno ristoro alle famiglie santacrocesi, in un momento di grande difficoltà sociale a seguito anche dell’emergenza sanitaria in corso”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...